Quanto può valere una pietra di topazio?

Il topazio è una delle pietre preziose più amate, di grande purezza e lucentezza e molto apprezzata per la sua durezza.

Non esiste solo il classico topazio giallo, anzi, questa pietra preziosa può avere tonalità di colore molto varie fra loro, che vanno dal bianco al giallo arancio, dorato e intenso, a sfumature e venature rosa ma anche di colore blu, verde e violetto. 

Ma cerchiamo ora di capire quanto può valere una pietra di topazio. 

Naturalmente il costo varia a seconda della tipologia della pietra e del suo colore.

Ad esempio il topazio imperiale, che è la gemma più nota della famiglia dei topazi, ha un valore che può arrivare a oltre 1000 euro al carato, mentre il topazio di colore rosa o rosso può raggiungere anche 3500 euro al carato.

Quanto vale un anello di topazio?

Il costo di un anello di topazio varia a seconda della qualità della gemma.

Dal topazio incolore viene ricavato il topazio blu, disponibile oggi in grandi quantità e con un prezzo che si aggira intorno a 20 euro al carato per gemme di dimensioni adatte ad anelli. 

Se le pietre hanno dimensioni maggiori il prezzo sale.

Il valore del topazio imperiale può arrivare a più di 1000 euro al carato per taglie grandi. 

Ma il topazio di maggiore valore è quello di colore rosa o rosso, che può raggiungere 3500 euro al carato al dettaglio. 

Quanto costa un topazio giallo?

Il topazio giallo, detto anche topazio imperiale, è molto apprezzato per la sua brillantezza.

Ha colorazioni che vanno dal giallo all’arancio, con sfumature rossastre e tonalità molto calde. 

Il topazio imperiale dalle tonalità giallo arancione è molto ricercato e può raggiungere prezzi superiori ai 1000 euro al carato per taglie di 10 carati e oltre.

Che differenza c’è tra topazio e acquamarina?

Il topazio può avere vari colori e tra questi il blu, che però non è naturale, ma viene ottenuto artificialmente col trattamento termico di irradiazione del topazio chiaro. 

Poiché il topazio chiaro si trova in abbondanza, le pietre di topazio blu sono piuttosto economiche rispetto all’acquamarina.

L’acquamarina ha un colore naturale che va dall’azzurro pallido, simile all’acqua di mare, al blu, talvolta con una leggera sfumatura verde o gialla. 

L’acquamarina ha una grande chiarezza e trasparenza; più puro e intenso è il colore blu, più preziosa è la pietra. 

Poiché le gemme azzurre in natura sono molto rare, questo spiega l’elevato prezzo dell’acquamarina.

Come si vede se un’acquamarina è vera? 

L’acquamarina autentica è di colore blu pallido, simile all’acqua di mare, molto dura, limpida e trasparente, quasi simile al vetro.

Consigli preziosi sul topazio

Grazie alle sue tante sfumature il topazio è una pietra molto versatile.

Se ami gli anelli, il topazio è facile da indossare anche con montature molto semplici, che possono essere sia in oro che in argento.

Se ami i gioielli delicati, un semplice ciondolo con topazio, da solo o abbinato ad altre pietre, può essere molto bello da indossare.

Il topazio è una tra le pietre più dure (8 sulla scala di Mohs) quindi non si graffia facilmente.

Occorre però fare attenzione perché, se sottoposto a luce molto forte, il topazio potrebbe perdere colore o riacquistare il suo colore originario. 

Se vuoi pulire in casa il tuo topazio, puoi ricorrere semplicemente ad acqua e sapone.

Dopo aver deterso con cura la pietra, risciacqua bene per eliminare ogni traccia di sapone ed asciuga con un panno molto morbido.


Domande correlate

Come si vede se un topazio è vero?

Il topazio è una pietra liscia e scivolosa al tatto, versatile e forte e che può essere tagliata in tutte le forme. 

Se autentico è piuttosto costoso, quindi se il topazio costa poco probabilmente è falso. 

L’unico modo per verificare l’autenticità del topazio è eseguire dei test di laboratorio specifici.

La valutazione della qualità di un topazio, come per tutte le pietre preziose, si basa sul criterio delle 4 C (colore, purezza, taglio e caratura).

Nella valutazione del topazio è il colore il fattore più importante. Il colore a sua volta può essere suddiviso in tre sottocriteri:

  • Tonalità. La tonalità è il colore principale della pietra. Quindi, ad esempio, un topazio potrebbe essere descritto come rosso-giallastro. 
  • Tono. Determina semplicemente quanto è chiaro o quanto è scuro il colore.
  • Saturazione. Definisce l’intensità o la luminosità del colore.

Il topazio di buona qualità non ha di solito imperfezioni importanti; quindi, potrebbe essere sufficiente anche solo un semplice controllo ad occhio nudo

Qual è la pietra più preziosa?

La pietra preziosa più rara e costosa al mondo è senza dubbio il diamante rosso, di cui sono stati trovati pochissimi e rari esemplari. L’unico luogo dove si trovano i diamanti rossi è infatti la miniera di Argyle, in Australia. Proprio la sua rarità fa sì che questa pietra valga oltre un milione di dollari a carato.

Quanto vale un rubino rosso?

Il rubino rosso vale in media circa 15mila dollari a carato. Si trova in tutti i continenti, con prevalenza nel sud est asiatico.

Come capire il valore di uno smeraldo?

Per capire il valore del tuo smeraldo devi anzitutto appurare se si tratta di una gemma estratta, cioè naturale o se è stata creata in laboratorio

Ad esempio le gemme molto chiare, di colore verde brillante e quasi prive di inclusioni, appaiono “troppo perfette”; perciò probabilmente si tratta di semplici imitazioni eseguite in laboratorio.

Che pietra è lo zircone?

Lo zircone viene spesso considerato in modo negativo nel mondo delle pietre preziose, come una semplice e banale imitazione di una pietra preziosa.

Questa fama di versione povera del diamante in realtà è una fama ingiusta. 

Lo zircone è una pietra definita semi preziosa, molto simile ad un diamante puro, ma con differenze che lo rendono molto meno prezioso. 

Ad un occhio profano risulta praticamente impossibile notare la differenza tra uno zircone e un diamante.

Lo zircone è ideale per impreziosire monili; i più utilizzati sono quelli blu, quelli dorati e quelli trasparenti.

Come si chiamano le pietre blu?

Sono davvero moltissime le pietre preziose azzurre e blu presenti sul mercato. 

Le più conosciute sono lo zaffiro, l’acquamarina, la tanzanite, il topazio azzurro, la tormalina, lo zircone e la fluorite. 

Rarissimi e costosissimi sono invece i diamanti azzurri

Esistono poi diverse pietre dure opache di colore azzurro, come la turchese, il lapislazzuli ed il calcedonio. 

Quali sono gli smeraldi che hanno più valore?

Gli smeraldi di maggior valore sono quelli dal verde più intenso, come lo smeraldo Muzo e lo smeraldo Transvaal. 

In particolare gli smeraldi colombiani, russi e brasiliani sono molto apprezzati sul mercato.

Qual è lo smeraldo più prezioso?

Gli smeraldi più preziosi sono stati rinvenuti in Colombia, nelle miniere di Muzo e Chivor.

Gli smeraldi colombiani hanno una colorazione verde intensa e molto trasparente.

Il loro tono indica quanto è chiaro o scuro il verde. Ad esempio, un tono tra 7 e 8 indica uno smeraldo tra i più preziosi in assoluto.

Di che colore è lo smeraldo?

Conosciuto e amato sin dall’epoca di Cleopatra, questa gemma ha un inconfondibile colore verde brillante e intenso.

Tuttavia, a seconda delle zone in cui viene rinvenuto ed estratto, possono mescolarsi al verde anche il giallo e il blu, cosa che rende lo smeraldo ancora più particolare.

Quanto vale un rubino da 2 carati?

Il rubino è una pietra molto preziosa perché molto rara, soprattutto nelle sue varietà di rosso più intenso.  

Inoltre nel Myanmar, paese dove si estrae in maggior quantità il rubino, la sua estrazione è molto limitata; quindi, il rubino ha una scarsa reperibilità in tutto il mondo.

Il valore del rubino sale vertiginosamente in base ai carati che possiede. 

Un rubino naturale da 2 carati di “qualità commerciale” può costare all’incirca 400 euro. 

Il rubino di alto livello vale circa dai 600 euro in su per ogni carato, mentre un rubino da investimento, cioè di grande pregio, potrà valere dai 9000 euro per carato

Come valutare i rubini?

La prima considerazione da fare riguarda l’origine naturale o artificiale del rubino.

Le valutazioni del rubino ultimamente si sono alzate in maniera vertiginosa, ma questo vale solo per i rubini naturali dal colore puro, rosso intenso.

Ricreare un rubino il laboratorio è facile, ma il valore naturalmente è nettamente inferiore.

Dove far valutare un rubino?

Solo la valutazione di un esperto gemmologo e specifiche analisi gemmologiche permettono di affermare con sicurezza la natura originale di un rubino. 

Meglio quindi rivolgersi sempre a una persona di fiducia e competente

Qual è la pietra più preziosa dopo il diamante?

Dopo il diamante la pietra più preziosa è sicuramente il rubino, con le sue splendide tonalità di colore rosso e la sua eccellente durezza. Si tratta infatti dell’unica pietra con punteggio di durezza 9 nella scala Mohs.

Cosa vale di più, un rubino o uno smeraldo?

Gli smeraldi davvero puri sono rari, per non dire eccezionali.

Per questo motivo, a parità di peso e di perfezione, uno smeraldo può avere maggior valore di un rubino.

Cosa vale di più, uno zaffiro o un rubino?

Il rubino, con le sue meravigliose sfumature rosse, riveste il quarto posto nella classifica delle pietre preziose, mentre lo zaffiro, con i suoi colori blu, ma anche giallo, verde o rosa, si trova al settimo posto della classifica.

Quanto vale un topazio arancione?

Il topazio arancione, meglio conosciuto come topazio imperiale, può arrivare a costare più di 1000 euro al carato per taglie grandi.

Come riconoscere le pietre dal vetro?

Riconoscere una pietra non è facile e per questo è meglio acquistare da una persona di fiducia e rivolgersi a un gioielliere che ha tutti gli strumenti per analizzare la gemma in tuo possesso.

In genere, una pietra vera è fredda e questo freddo si percepisce anche a un centimetro di distanza dalla pelle. 

Inoltre, la pietra fa un rumore diverso dalla plastica o dal vetro. Tuttavia non è una differenza facile da riconoscere.

Cosa si intende per carato?

Il carato è l’unità di misura del peso delle gemme, ed è il metodo con cui vengono valutati i preziosi.

Era usato già nell’antichità, infatti, la parola “carato “deriva dal greco e significa “seme di carrubo”, che veniva usato come unità di misura nella pesata delle gemme. 

Il carato corrisponde a 1/5 di grammo, ossia 0.2 grammi.

Il prezzo di una pietra preziosa va sempre calcolato in base al costo del carato: più il carato aumenta, più aumenta la grandezza della pietra e la sua rarità. 

Inoltre, il carato è anche uno dei quattro criteri che gli esperti utilizzano per stabilire il valore di una pietra, ovvero le cosiddette 4 C:

  • Cut (taglio)
  • Clarity (purezza)
  • Color (colore)
  • Carat (peso in carati)

Quanto costa una pietra di smeraldo?

Lo smeraldo è una pietra particolarmente preziosa e dunque non è alla portata di qualunque portafoglio

Per cercare di capire il valore di questo gioiello, ci sono diversi fattori di cui bisogna tener conto:

  • Dimensione
  • Formato
  • Colore
  • Tono del colore
  • Saturazione del colore
  • Trasparenza
  • Purezza
  • Carati
  • Trattamenti a cui è stato sottoposto

Il prezzo di uno smeraldo puro può arrivare anche a 100.000 euro a carato

Gli smeraldi di qualità fine ed extra fine sono davvero molto rari, per cui è bene affidarsi a un esperto prima di un acquisto tanto importante.

Lascia un commento