Come gonfiare i palloncini?

Rotondi o sagomati, liberi oppure raccolti insieme a mazzi, ma soprattutto leggeri, coloratissimi e variopinti, i palloncini gonfiabili creano subito l’atmosfera giusta per ogni festa.

Dal più informale ritrovo tra bambini, alla festa di compleanno o di laurea, ma anche per un battesimo, un diciottesimo, un matrimonio o un anniversario, con i palloncini è subito aria di festa, grazie a quel tocco di colore e allegria che sono in grado di conferire.

Qualunque sia l’occasione, i palloncini sono sempre molto amati, dai piccoli ma anche dai grandi. 

I palloncini possono essere gonfiati con l’elio, un gas incolore, inodore e non tossico che permette ai palloncini di alzarsi in volo. 

L’unica pecca dell’elio è quella di essere piuttosto costoso, per cui gonfiare tantissimi palloncini con l’elio diventa antieconomico.

Vediamo dunque insieme le eventuali alternative all’uso dell’elio; se leggi il nostro articolo, scoprirai tutto ciò che serve su come gonfiare i palloncini, con o senza elio.

Perché gonfiare i palloncini senza elio?

L’alternativa economica al gonfiare i palloncini con l’elio è la comune aria

L’elio è piuttosto costoso, in quanto, essendo un gas, viene venduto in contenitori stagni.

Specie se i palloncini da gonfiare sono molti, potresti ritrovarti alla fine ad aver speso una cifra non indifferente.

Oltre a questa considerazione economica, c’è un altro aspetto: i palloncini riempiti con elio volano via, quindi rischi che sfugga il messaggio (ad esempio pubblicitario) che vuoi far passare attraverso i palloncini.

Inoltre un palloncino che viene lasciato libero nel cielo ha un impatto ambientale notevole, che sarebbe meglio evitare.

Se scegli di gonfiare i tuoi palloncini con l’aria, avrai inoltre la possibilità di sbizzarrirti a creare composizioni che potrai posizionare ovunque, con grande effetto scenografico, con l’aiuto di bacchette ed espositori.  

Come gonfiare i palloncini senza elio?

Scartato dunque il metodo che prevede l’utilizzo dell’elio per gonfiare i palloncini, vediamo le diverse possibilità per gonfiare i palloncini utilizzando l’aria.

Per prima cosa vediamo cosa offre il mercato: in commercio ci sono infatti diversi accessori per gonfiare i palloncini, che sono molto pratici e veloci da utilizzare.

Il gonfiatore manuale a soffietto per palloncini

Il gonfiatore manuale a soffietto è uno strumento economico e facile da utilizzare, con il quale puoi gonfiare i tuoi palloncini a d aria semplicemente muovendo avanti e indietro la parte movibile dello strumento.

Con questo movimento, l’aria si incanala e il palloncino si gonfia fino alla grandezza desiderata.

Usarlo non richiede una grossa forza fisica ma solo un minimo sforzo, ed è adatto a essere utilizzato quando i palloncini da gonfiare non sono troppi.

In ogni caso, l’uso di questo strumento accorcia i tempi rispetto al gonfiaggio a fiato.

Il gonfiatore elettrico per palloncini

L’alternativa al gonfiatore manuale è il gonfiatore elettrico, che può, a seconda della sua potenza, gonfiare fino a 10.000 palloncini per volta.

In questo caso parliamo di un vero e proprio compressore che per funzionare deve essere collegato alla rete elettrica.

In pratica l’aria viene soffiata nel palloncino che gli viene posto davanti per mezzo dell’apposita imboccatura.

Strumento indispensabile per chi organizza eventi per professione, il gonfiatore elettrico per palloncini è maneggevole e leggero, si trasporta facilmente ovunque ve ne sia bisogno. Oltre a questo non comporta alcun dispendio di forza fisica.

Gonfiare i palloncini per un evento tramite il gonfiatore elettrico ti permetterà di farlo nella maniera più rapida e sicura possibile, facendoti risparmiare tempo prezioso da dedicare ad altri aspetti della festa.

Per alcuni modelli di gonfiatori che potrebbero surriscaldarsi è previsto un tempo di arresto, ma, grazie all’evoluzione della tecnologia, vi sono spie apposite che lo segnalano e processi di autospegnimento che renderanno totalmente sicura questa procedura, in quanto si tratta di macchine dotate di controlli che ne garantiscono la sicurezza e che sono consigliate per grandi eventi.

Quali sono gli altri metodi per gonfiare i palloncini senza elio?

A parte ciò che offre il mercato, e gli articoli come i gonfiatori manuali o elettrici che abbiamo visto in commercio, vi sono altri metodi più casalinghi per gonfiare i palloncini per la tua festa. 

Vediamone uno, partendo dalla lista di ciò che ti occorre:

  • 500 ml di aceto bianco
  • 500 g di bicarbonato di sodio
  • 1 bottiglia vuota da 2 litri
  • 1 imbuto
  • palloncini nei colori che preferisci

Dopo aver indossato degli occhiali protettivi, procedi seguendo i passaggi di seguito descritti.

  • versa l’aceto nella bottiglia usando l’imbuto, assicurandoti di riempire la bottiglia solo fino a metà e non oltre
  • poi versa il bicarbonato di sodio nel palloncino, avendo cura di asciugare prima l’imbuto  
  • attacca il palloncino alla bocca dell’anello della bottiglia, facendo attenzione a non far cadere il bicarbonato di sodio all’interno della bottiglia
  • a questo punto puoi gonfiare il palloncino, tenendo con la mano l’estremità del palloncino sgonfio e lasciando che il bicarbonato di sodio cada nell’aceto in maniera molto graduale
  • vedrai che il palloncino inizierà a gonfiarsi e ad acquisire volume da solo
  • lascia gonfiare il palloncino sino alla dimensione che desideri, poi legalo all’estremità con un filo

Qual è il trucco di questo metodo?

Il bicarbonato, posto a contatto con l’aceto, innesca una reazione chimica.

Questo incontro genera un’effervescenza che rilascia un gas chiamato “anidride carbonica”.

 È l’anidride carbonica che gonfia il palloncino e lo fa salire in alto come se fosse stato gonfiato con l’elio.

Come gonfiare un palloncino con la bocca

Se il numero di palloncini che devi gonfiare per la tua festa non è altissimo, e hai deciso di farlo con la bocca, ti spieghiamo come fare.

Anzitutto ti consigliamo di procurarti i palloncini economici e colorati, che sono i più semplici, ma nulla ti vieta di acquistare anche palloncini oblunghi o con altre forme fantasiose, tutto dipende dall’uso a cui sono destinati. 

Una volta che ti sei procurato i palloncini, eccome devi fare:

  • allenta il palloncino allungandolo in ogni direzione. Se lo stendi e lo tiri con le mani prima di gonfiarlo, vedrai che sarà più facile gonfiarlo con la bocca. Attento a non tirare troppo, altrimenti rischi che si deteriori e scoppi mentre lo stai gonfiando
  • afferra l’estremità del palloncino, circa 1 o 2 centimetri al di sotto dell’apertura, tra il pollice e l’indice. L’indice dovrebbe stare sopra, il pollice in basso
  • prendi un bel respiro e chiudi le labbra intorno all’estremità del palloncino
  • inizia a soffiare l’aria dai tuoi polmoni nel palloncino, cercando di tenere le labbra chiuse e strette mentre soffi nel palloncino. Le guance si riempiranno un po’ d’aria, ma non troppo, mentre il palloncino si gonfia
  • cerca di mantenere le labbra sigillate sul palloncino e di esercitare una pressione costante
  • il palloncino inizialmente resiste poi inizia a espandersi gradualmente
  • ci vorrà un po’ di tempo per prendere la mano ma l’esperienza ti guiderà nei palloncini successivi.

Se hai bisogno di riprendere fiato, stringi il collo del palloncino tra pollice e indice, prendi fiato e poi riprendi a soffiare, rilasciando lentamente la presa man mano che riprendi l’operazione.

Fermati prima che il pallone rischi di scoppiare: quando senti che il palloncino ricomincia a resistere nonostante la spinta del fiato, vuol dire che lo hai già gonfiato al massimo. 

Se anche il collo del palloncino si gonfia troppo, vuol dire che c’è troppa aria ed è necessario farne uscire un po’ in maniera per farlo tornare di dimensioni normali.

Fai un piccolo nodo. Una volta che il palloncino comincia a resistere a un’ulteriore espansione, è ora di legarlo. 

Come gonfiare palloncini con cannuccia: 

Gonfiare i palloncini con la bocca richiede indubbiamente un notevole sforzo e un certo fiato; se poi si tratta di palloncini con una forma particolare, o se i palloncini fossero tanti, il fiato potrebbe non bastare. 

Ecco un rimedio che possiamo provare per ovviare a questo problema. 

Vediamo come le cannucce per le bibite possono offrire un aiuto, in quanto hanno il vantaggio di graduare il soffio e canalizzarlo, evitando qualunque dispersione di aria

Ma come vanno usate le cannucce? Prendi una cannuccia di quelle che normalmente si impiegano per bere le bibite, e infilala nell’apposita fessura o valvola del palloncino.

 Per esempio, i palloncini a forma di cuore o numero hanno una valvola apposita con una chiusura automatica o adesiva. 

Quando il palloncino sarà stato gonfiato con la cannuccia le due estremità possono essere richiuse. 

Efficienza e rapidità: fondamentali per il successo del tuo evento

Qualunque sia l’evento che stai organizzando, devi mettere in conto che l’attività di gonfiare palloncini porta via un po’ di tempo, il che – nella gestione e nell’organizzazione della festa – può rubare tempo prezioso ad altre attività più importanti.

Per questo è indispensabile essere efficienti e svolgere rapidamente attività come il gonfiaggio dei palloncini.

Puoi quindi scegliere una pompetta per gonfiare palloncini o un compressore elettrico, strumenti che ti aiuteranno a risparmiare molto tempo per poterti così dedicare in piena tranquillità ad altri aspetti dell’organizzazione dell’evento.

Lascia un commento