Cosa significa se il gatto si comporta in modo strano?

Il gatto è un animale molto delicato. Anche piccoli cambiamenti per lui rappresentano una grande fonte di disagio. Per comunicare con il tuo animale domestico è importante osservare i suoi movimenti. Cosa fa?

Hai notato alcuni comportamenti insoliti nel tuo gatto? Non sottovalutarli!

Cosa significa se il gatto si comporta in modo strano? Atteggiamenti sospetti possono essere il campanello d’allarme di uno stato di malessere, forte stress, o di veri e propri problemi di salute.

Continua a leggere per saperne di più.

Perché il mio gatto si nasconde all’improvviso e si comporta in modo strano?

Di solito passi molto tempo col tuo gatto e conosci bene le sue abitudini feline.  Ti piace fargli le coccole sul divano, o intrattenerlo con il suo giochino preferito. Ma ultimamente hai notato qualche cosa di strano nel comportamento del gatto?

Alcuni comportamenti possono essere indizio di problemi di salute ed è bene non sottovalutarli.

I felini sono animali schivi e riservati per natura. Non allarmarti quindi se il tuo animale domestico passa la maggior parte del suo tempo rintanato in piccoli spazi, o sopra i mobili della cucina. Se l’ha sempre fatto è tutto nella norma, fa semplicemente parte della sua natura.

Il problema nasce quando inizia ad assumere comportamenti strani all’improvviso. Questo potrebbe essere un campanello d’allarme.

Da qualche giorno il tuo gatto è aggressivo? Ha perso l’appetito? O si nasconde?

Scopriamo insieme cosa potrebbe significare.

1. Malattie e disturbi

Se il tuo gatto ha iniziato all’improvviso ad assumere comportamenti strani come quello di nascondersi, non è un buon segno. Un gatto sano non ha problemi a farsi vedere dal padrone. Quando è malato, o ha problemi di salute di vario tipo, invece, il gatto tende ad isolarsi. Non vuole farsi vedere debole e ha bisogno di tranquillità.

Improvvisamente si nasconde? il tuo gatto potrebbe essere malato. Occorre capire di cosa si tratta per poterlo aiutare ed eventualmente portare in una clinica veterinaria specializzata.

Osserva il comportamento e la posizione del gatto quando sta male. Possono essere d’aiuto al tuo veterinario per una corretta diagnosi.

Quali malattie possono fare nascondere il mio gatto?

Quello di nascondersi è il primo segnale di disagio o malessere per il tuo gatto. Un gatto potrebbe nascondersi appena qualche cosa non gli va a genio, non necessariamente significa che è malato.

Tuttavia, è molto comune che si nasconda in caso di:

  • Malattia dentale

La malattia dentale è molto comune nei felini, sia domestici che selvatici. Parte da una semplice infiammazione gengivale fino alla progressiva perdita dei denti. È molto dolorosa. 

Come riconoscerne i segni clinici:

Spesso il gatto ha la lingua fuori? Ha comportamenti strani mentre mastica il cibo? Un eccesso di salivazione, o difficoltà nella masticazione possono essere segni di una malattia dentale.

  • Ferita o trauma

Hai sicuramente sentito dire che i gatti hanno 7 vite. Ciò non li esonera però dal farsi male. Le cadute purtroppo non riescono sempre sulle 4 zampe: anche i gatti possono ferirsi!

I felini, inoltre, sono animali territoriali. Capitano spesso risse tra i gatti del vicinato.

  • Condizioni della pelle

Alcune malattie della pelle possono condizionare l’umore del tuo gatto e portarlo a nascondersi. Tra le più frequenti: dermatiti, infezioni, tigna e acne felina. Se noti alcuni comportamenti strani come quello di grattarsi ripetutamente potrebbe essere per queste condizioni (escludendo la presenza di parassiti come pulci e zecche).

  • Infezioni parassitarie

Ecco un’altra causa di eccessivo prurito. Anche in questa situazione il tuo gatto potrebbe nascondersi. Utilizza un antiparassitario che lo protegga da pulci, zecche, mosche cavalline e pappataci. Ne esistono molti in commercio. I migliori sono quelli che impediscono anche la schiusa delle uova dei parassiti.

Attenzione: non utilizzare sul gatto antiparassitari contenenti permetrina. Questa sostanza è molto dannosa per i felini.

Chiedi sempre consiglio al tuo veterinario per una corretta valutazione dei problemi di salute del tuo gatto.

Perché i gatti si nascondono quando sono malati?

Tra i comportamenti strani del gatto c’è quello di nascondersi. È scritto nel codice genetico dei felini. 

Quando ha problemi di salute può capitare che il gatto si ritiri in un luogo appartato, lontano dalla confusione e con poca luce.

In natura, infatti, avere problemi di salute, ferite, o malattie, aumenta le possibilità di essere catturati da qualche predatore. Ecco perché il gatto si nasconde. Resterà nel suo spazio sicuro fino a quando non sarà di nuovo in forma!

Attenzione: non tutti i gatti hanno questo tipo di comportamento. Alcuni felini domestici, infatti, potrebbero volere più attenzioni dal padrone quando hanno problemi di salute. Anche l’eccessiva richiesta di carezze e attenzioni potrebbe essere un segno di malessere per il tuo gatto.

2. Stress o ansia

I gatti sono animali ipersensibili allo stress. Sono tante le cose che possono mettere il tuo gatto sotto stress o in uno stato di ansia. Si nasconde o assume comportamenti strani? Il gatto tende a nascondersi quando qualche cosa non gli va a genio, si sente minacciato, o è sotto stress.

Come capire se il tuo gatto è stressato?

Quali sono le cause dello stress nei gatti?

Il gatto è un animale a cui piace molto la sua routine quotidiana.  Piccoli cambiamenti per te impercettibili potrebbero essere per il tuo gatto motivo di stress o ansia.

Ecco cosa potrebbe rendere il tuo gatto stressato!

Cambiamenti in casa:

  • un trasloco: per il gatto è un vero e proprio trauma
  • hai invertito la posizione di alcuni mobili
  • c’è un nuovo membro della famiglia (un figlio, un nuovo compagno, o un nuovo animale domestico)

Cambiamenti fuori casa:

  • il tuo vicino ha un nuovo animale domestico
  • ha da poco fatto una visita veterinaria
  • rumori eccessivi (i tuoi vicini hanno dato una festa)

Cambiamenti personali del gatto stressato:

  • hai spostato la sua ciotola, o la lettiera (ad esempio, per fare spazio ad un nuovo vaso di fiori)
  • un eccesso di coccole non richiesto
  • un cambio di alimentazione (un gusto diverso dal suo preferito, o mousse, piuttosto che sfilaccetti).

Fai attenzione! Tutte queste cose per te di poco conto, potrebbero essere un vero e proprio motivo di stress per il tuo gatto.

Quali sono i sintomi dello stress?

Oltre a nascondersi, quali altri comportamenti strani può adottare un gatto stressato?

Ecco alcuni sintomi che possono suggerirti problemi di salute legati allo stress:

  • Disturbi del sonno

Il gatto è un animale notturno. È normale vederlo fare qualche pisolino durante il giorno. Se il tuo gatto però dorme troppo, o al contrario, non dorme per nulla, è il caso di indagare.

  • Mangiarsi le unghie

Così come accade per l’uomo, anche il gatto stressato può avere il vizio di mangiarsi le unghie in una situazione per lui di forte stress.

  • Toelettatura eccessiva

I gatti sono molto puliti. La toelettatura fa parte della routine del tuo animale domestico. Usa la lingua per sistemarsi il pelo, pulire le zampe e le parti intime. Fai attenzione: se si lecca compulsivamente, o per molto tempo potrebbe essere segno di stress.

  • Cambiamenti di appetito

La lingua dei gatti è ricchissima di papille gustative. È facile quindi che si stufi di un cibo e ne voglia assaggiare di diversi. Cambiare gusto non significa però perdere l’appetito.

Non vuole più mangiare? Se proponendogli qualche cosa di diverso e più sfizioso continua a rifiutare il cibo potrebbe essere un gatto stressato.

  • Comportamento aggressivo

Perché i gatti mordono? Anche un eccesso di aggressività potrebbe essere un sintomo dello stress. 

Cosa devo fare se il mio gatto è stressato?

Per prima cosa individua quali fattori hanno causato stress e ansia nel tuo animale domestico. A volte, è sufficiente ripristinare le condizioni di default (rimette la ciotola al suo posto) per tranquillizzare nuovamente il tuo gatto.

Questo però non è possibile in tutti i casi (ad esempio, per un trasloco, o quando si aggiunge un nuovo membro della famiglia). Come fare quando non è possibile compiere azioni correttive?

In commercio esistono dei diffusori ambientali ad hoc per tranquillizzare il tuo animale domestico. Questi sono a base di feromoni naturali, o sostanze calmanti vegetali (valeriana e melissa). Sono utili per tranquillizzare il tuo gatto stressato.

Osserva la posizione del gatto quando sta male. Metti questi diffusori ambientali nella stanza più frequentata dal gatto stressato, in una presa bassa.

3. Gravidanza

Questa sezione è dedicata unicamente a gatte femmine non sterilizzate.

Così come per l’uomo, anche per il gatto la gravidanza è una fase molto delicata. È comune vedere comportamenti strani, soprattutto nelle ultime settimane della gestazione.

La tua gatta inizia ad assumere un atteggiamento protettivo nei confronti della sua futura prole. Anche se normalmente non è un gatto aggressivo, avvicinati con cautela. Potrebbe tirare fuori unghie e denti.

È facile che la gatta vada a cercare posti appartati per prepararsi al parto. Una volta identificata la zona ideale potrebbe non volersi più spostare da lì fino al termine della gravidanza. Cosa fare?

Non insistere per farla uscire dal suo nascondiglio. Piuttosto assecondala. Non farle mai mancare cibo e acqua e qualche coperta morbida in cui avvolgersi.

Hai altre domande sul comportamento del gatto a cui abbiamo dimenticato di rispondere?

Contattaci per discuterne assieme.

Lascia un commento