Come curare il torcicollo in 10 secondi?

Il torcicollo è uno dei disturbi muscolari più diffusi al mondo.

Diversi milioni di persone testimoniano di aver sofferto almeno una volta di torcicollo nella vita e l’incidenza aumenta più si va avanti con l’età.

Negli ultimi anni siamo tutti più sedentari: lavoro al PC, studio, svago portano spesso ad assumere posture scorrette che predispongono al torcicollo.

Quando arriva il torcicollo cosa si può fare?

Vediamo insieme come curare il torcicollo in 10 secondi!

Il torcicollo è una condizione molto dolorosa.

Si tratta di una patologia dei muscoli del collo, che porta ad assumere una posizione asimmetrica di testa e collo. 

Spesso può includere anche uno spostamento del collo verso il lato colpito.

Si accompagna a impossibilità di muovere il collo e la testa in modo normale.

Le cause del torcicollo muscolare possono essere molteplici:

  • Postura scorretta (soprattutto durante il sonno)
  • Traumi
  • Correnti d’aria o aria condizionata
  • Colpo di frusta
  • Artrite o artrosi del rachide cervicale
  • Reumatismi
  • Ernia cervicale

Esiste anche il torcicollo congenito.

Questa forma di torcicollo è diversa da quella “classica”, in quanto è dovuta al muscolo sternocleidomastoideo che è retratto o più corto alla nascita.

Cosa fare

Il torcicollo è una patologia molto delicata da trattare e spesso richiede la consulenza di uno specialista.

Vediamo insieme cosa puoi fare per fare passare il torcicollo velocemente e in modo efficace.

Rimedi per il torcicollo casalinghi

  • Impacchi sul collo: si consiglia di eseguire degli impacchi sul collo, con un asciugamano imbevuto di acqua fredda nei primi due giorni, poi di acqua calda
  • Ghiaccio: in alternativa agli impacchi, puoi applicare sul collo una borsa del ghiaccio. Il freddo aiuta a ridurre l’infiammazione e il dolore nella zona del collo

Interventi sulla postura

  • Mantieni una postura corretta: se lavori a lungo al computer o su una scrivania, cerca di tenere le spalle dritte, il collo alto e spingi il mento leggermente indietro, verso il collo
  • Usa un sostegno lombare: puoi arrotolare un panno o usare un cuscino per raddrizzare la zona lombare mentre lavori in ufficio o al PC, avrà un effetto benefico anche sul rachide cervicale
  • Scegli una buona sedia: usa sempre una sedia da ufficio solida e alta, che sostenga bene la colonna vertebrale anche a livello di collo e spalle
  • Concentrati sulla postura: cerca di notare le posture scorrette che assumi durante la giornata e di rilassare i muscoli che si contraggono involontariamente
  • Scegli un materasso non troppo morbido: il materasso deve tenere la schiena in linea col collo. Evita i materassi troppo morbidi
  • Cuscino ortopedico: acquista un cuscino ortopedico per la cervicale. In alternativa, puoi dormire su un materasso ortopedico senza cuscino

Fisioterapia e farmaci

  • Yoga e pilates: sono discipline che aiutano a sciogliere le tensioni e ad abituarsi a tenere una postura corretta, riducendo il dolore da torcicollo
  • Trattamenti fisioterapici e osteopatici, praticati da personale qualificato
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS): al bisogno, nel caso di dolore molto forte
  • Rivolgiti al medico: se il dolore insorge all’improvviso e non passa dopo 7-10 giorni, chiedi consiglio al tuo medico. La causa potrebbe essere più complessa, come ad esempio un’infezione virale

Cosa NON fare

Come già detto, il torcicollo è una patologia molto delicata.

Si fa presto a peggiorare la situazione, mentre si cerca di migliorarla!

Ecco quindi una lista di indicazioni su cosa NON fare in caso di torcicollo:

  • Evita di sollevare carichi (lavori pesanti o palestra)
  • Sospendi gli sport di potenza o in cui si usano molto le braccia, come tennis e pallavolo
  • Evita anche il riposo eccessivo: una moderata attività fisica può aiutare, purché non vada a stressare troppo il collo. Al contrario, l’immobilità totale può peggiorare i sintomi
  • Non fare il classico “auto-massaggio”: il massaggio fai da te può peggiorare il dolore di questa zona molto delicata. Affidati a personale qualificato per i massaggi
  • Evita l’assunzione eccessiva di antinfiammatori e antidolorifici, che possono dare effetti collaterali anche gravi
  • Evita anche gli esercizi per la cervicale auto-prescritti: gli esercizi devono essere svolti molto dolcemente e devono essere mirati alla risoluzione del problema
  • Non tenere il ghiaccio sul collo troppo a lungo: massimo 15-20 minuti, dopodiché va tolto per evitare bruciature sulla pelle

Cosa Mangiare e Cosa NON Mangiare

Non ci sono evidenze scientifiche di cibi che migliorano il torcicollo (né di quelli che lo peggiorano).

È buona norma condurre uno stile di vita sano, accompagnato da una dieta equilibrata. È importante assumere:

  • Frutta e verdura
  • Fibre
  • Pochi grassi
  • Pochi zuccheri
  • Bevi molta acqua

Ricorda inoltre che il torcicollo può avere una causa infettiva.

In tal caso è bene mangiare yogurt o assumere fermenti lattici o probiotici per contrastare gli effetti sull’intestino della terapia antibiotica.

Cure e rimedi naturali

Per trattare il torcicollo, i farmaci sono importantissimi.

Non bisogna dimenticare però che esistono molte cure e rimedi naturali che aiutano a gestire il dolore e l’infiammazione del torcicollo.

Si tratta in gran parte di prodotti fitoterapici, dall’efficacia comprovata da numerosi studi clinici.

Vediamone alcuni:

  • Arnica: potente antinfiammatorio e antireumatico naturale
  • Peperoncino: analgesico e antibatterico
  • Camomilla: ansiolitica e sedativa, per sciogliere i muscoli contratti
  • Malva e Passiflora: stessa azione della camomilla
  • Melissa: erba dalle proprietà antispastiche
  • Canfora: antinfiammatoria e sedativa

Cure farmacologiche

Il disagio principale del torcicollo è senza dubbio il dolore.

La cervico-brachialgia da torcicollo non solo provoca un fastidio non indifferente ma causa anche una limitazione del movimento, che può ostacolare lo svolgimento delle comuni attività quotidiane.

I farmaci sono la soluzione migliore per ridurre immediatamente il dolore e favorire il recupero della mobilità delle strutture del collo.

Ma quali sono i farmaci per il torcicollo più utilizzati?

Vediamo le principali categorie di medicinali:

  • Antinfiammatori non steroidei (FANS): il miglior antidolorifico per cervicale è l’ibuprofene (Brufen), il naprossene e l’acido acetilsalicilico o aspirina
  • Antinfiammatori steroidei (cortisonici): riservati ai casi più gravi
  • Antidolorifici oppioidi: vengono usati per ridurre il dolore quando questo diventa troppo intenso
  • Miorilassanti (diazepam, ciclobenzaprina): portano a un rilassamento dei muscoli del collo, andando a ridurre la contrattura alla base del torcicollo

Nel caso della distonia cervicale, un particolare tipo di torcicollo in cui contrazioni spastiche del muscolo sternocleidomastoideo portano il mento da un lato, si deve ricorrere ad altri rimedi.

In particolare la tossina botulinica viene usata per indurre una paralisi flaccida del muscolo e impedire le contrazioni.

Prevenzione

Se soffri di torcicollo, dovresti seguire il famoso adagio che recita: prevenire è meglio che curare!

La prevenzione del torcicollo è importantissima perché, una volta insorto, il dolore è difficilissimo da mandare via.

Ecco allora una serie di accorgimenti per prevenire l’insorgenza del torcicollo:

  • Evita gli sforzi eccessivi che coinvolgano la zona cervicale (palestra, lavori pesanti)
  • Evita gli sbalzi di temperatura importanti
  • Non fare stretching o massaggi auto-praticati al collo: possono favorire l’insorgenza del torcicollo
  • D’inverno ripara la zona con una sciarpa
  • Cerca di dormire in posizione fetale oppure supina. Evita invece di dormire a pancia in giù, posizione che favorisce le contratture al collo che viene mantenuto in una posizione innaturale
  • Muovi il collo in maniera delicata, evitando i movimenti bruschi

Trattamenti medici

In alternativa, puoi provare ad avvalerti di qualche trattamento medico o chirurgico specifico per il torcicollo.

In particolare:

  • Terapia del dolore: prevede l’iniezione di vari farmaci per ridurre il dolore da ernia del disco
  • Ossigeno o ozono – terapia: anche questa utilizzata per tenere a bada il dolore da ernia cervicale
  • Agopuntura: fa parte dei rimedi alternativi, può alleviare il dolore del torcicollo
  • Interventi chirurgici: in particolare discectomia per il trattamento delle ernie cervicali, oppure interventi chirurgici specifici per il trattamento del torcicollo congenito

Fonti:

Lascia un commento