A cosa serve la folina negli anziani?

La folina (acido folico, o vitamina b9) è  importantissima per lo sviluppo del sistema nervoso centrale e la sintesi del dna. Ma perché è così importante?  A cosa serve la folina negli anziani?

Forse non sapevi che questa vitamine ha un ruolo preventivo contro lo sviluppo di Alzheimer e demenza senile. Pensi di avere una carenza di vitamina b9? Con l’acido folico basso i sintomi quali sono?

Continua a leggere per saperne di più.

Domande frequenti

Ecco le principali domande su acido folico, o folina che abbiamo trovato per te:

Cosa provoca la carenza di acido folico?

Tra le vitamine del gruppo B, l’acido folico (vitamina b9) è tra le più importanti per la crescita. 

La carenza di vitamina b9 può indurre una serie di complicazioni:

  • anemia, poiché la produzione di globuli rossi è coordinata dalla vitamina b9;
  • deficit cognitivo o danno al sistema nervoso centrale;
  • spina bifida nel feto (malformazione del tubo neurale).

A cosa serve la Folina negli anziani?

La folina gioca un ruolo molto importante in età senile. La carenza di acido folico negli anziani provoca infatti:

  • mancanza di appetito
  • apatia
  • anemia
  • stanchezza
  • problemi di memoria
  • decadimento cognitivo
  • ulcerazioni (gastrointestinali ed orali)
  • scarsa rimarginazione delle ferite.

Come aumentare l’acido folico?

Un alimentazione sana ed equilibrata è senza dubbio il miglior rimedio per far tornare i tuoi livelli di acido folico nella norma. 

Quali cibi contengono più acido folico?

  • carne e frattaglie  (fegato);
  • legumi (fagioli, ceci, piselli);
  • verdure (spinaci, broccoli, asparagi, lattuga);
  • alcuni tipi di frutta (kiwi, arance);
  • frutta secca (noci, mandorle, arachidi);
  • tuorlo d’uovo e formaggi;
  • cereali.

Tuttavia, la vitamina b9 è idrosolubile e poco stabile alle alte temperature: una buona parte viene persa in cottura.

Non temere: dove l’alimentazione non arriva esistono integratori di vitamina b9 che puoi prendere sotto consiglio del tuo nutrizionista di fiducia. 

Quali sono i sintomi di carenza di vitamina B12?

La vitamina b12, o cobalammina, è fondamentale per la formazione del sistema neurale del feto. Carenza di vitamina b12 e vitamina b9 in gravidanza possono causare: 

  • difetti del tubo neurale (spina bifida, anecefalia, encefalocele)
  • labio-palatoschsi
  • difetti cardiaci
  • altre malformazioni
  • morte prematura del feto.

Quando si deve iniziare a prendere l’acido folico?

L’integrazione di acido folico è vivamente consigliata in gravidanza. La vitamina b9 è coinvolta nella sintesi di dna e nel ricambio cellulare. Serve per creare i nuovi organi del feto e fornire un ricambio ai tessuti danneggiati della madre.

Quali sono i benefici dell’acido folico negli adulti?

Nell’adulto la vitamina b9 resta fondamentale per il rinnovamento dei tessuti, ma ha anche altri ruoli. Quali?

  • coordina il funzionamento del sistema nervoso centrale;
  • riduce i livelli di omo-cisteina nel sangue;
  • è preventiva dello sviluppo di anemia;
  • partecipa alla sintesi del dna;
  • è preventiva di deficit cognitivi e demenza senile (per approfondire clicca qui).

Quanto tempo prendere acido folico?

È importante iniziare ad assumere integratori di vitamine B, sia vitamina b9 che vitamina b12, prima dell’inizio della gravidanza. Il sistema nervoso del feto inizia a formarsi fin dai primi mesi: ecco perché è importante che la madre abbia per tempo tutte le risorse utili alla sua corretta formazione. 

Cosa comporta la carenza di acido folico?

Una carenza di acido folico può presentarsi a qualsiasi età. Le cause sono molteplici:

  • carenza di vitamina b9 nella dieta;
  • abuso di alcol;
  • disordini intestinali di malassorbimento (celiachia, colite ulcerosa, morbo di Crohn);
  • diabete mellito.

A cosa serve la Folina negli anziani?

Così come per l’adulto, anche negli anziani la folina ha un ruolo di coordinazione in numerose funzioni biologiche:

  • riparazione delle cellule nervose (sistema nervoso centrale  e periferico);
  • sintesi del dna e delle proteine
  • formazione dell’emoglobina
  • riparazione dei tessuti e corretto differenziamento dei tessuti (nell’embrione).

Inoltre, l’acido folico sembrerebbe ridurre il rischio di malattie cardiache.

Cosa succede se si prende troppo acido folico in gravidanza?

È veramente difficile rischiare un sovradosaggio di vitamine del gruppo b (acido folico e vitamina b12) con l’alimentazione. Può accadere invece con gli integratori. Ecco perché è bene guardare sempre il foglietto illustrativo prima dell’uso. 

Quelle del gruppo B sono vitamine idrosolubili. Così come accade per la vitamina C, gli eccessi di acido folico e b12 vengono eliminati attraverso le vie urinarie.

Quali sono i rischi del sovradosaggio?

  • problemi renali
  • tremori
  • nervosismo
  • battito cardiaco accelerato
  • reazione allergica agli eccipienti dell’integratore.

Come va assunto l’acido folico?

Puoi introdurre vitamina b9 nella tua dieta con il consumo di cibi che ne sono ricchi. Una dieta varia e bilanciata dovrebbe essere sufficiente a soddisfare il tuo fabbisogno giornaliero di folati.

Se così non fosse, puoi ricorrere all’utilizzo di integratori di acido folico.

In quale momento della giornata è meglio prendere l’acido folico?

Quando dovresti assumere i tuoi integratori di acido folico? Contrariamente a quanto potevi aspettarti, il momento migliore per prendere acido folico è a stomaco pieno, dopo il pasto principale.

Cosa succede se si prende due volte l’acido folico?

È importante è non superare il dosaggio raccomandato riportato sul foglietto illustrativo dell’integratore.

Se per errore, per una volta assumi un dosaggio superiore di acido folico non accade nulla. Il  tuo metabolismo è perfettamente in grado di eliminarne gli eccessi.

A cosa serve la Folina negli anziani?

Prevenire carenza di vitamina b9 è importante! Perché gli anziani dovrebbero utilizzare integratori di acido folico? 

In età senile si verificano fenomeni come: invecchiamento cellulare, malassorbimento intestinale, diabete mellito, deficit cognitivi e di memoria.

Gli anziani, più dei giovani, necessitano quindi di un aiuto per rinnovare i tessuti, prevenire anemia, danni al sistema nervoso centrale e problematiche cardiache.

L’acido folico è l’alleato perfetto per gli anziani!

Come prendere Folina 5 mg?

La folina è venduta sotto forma di integratore in polvere, compresse o pastiglie effervescenti. Ciascun integratore suggerisce la più corretta modalità di assunzione, con tanto di dosaggio in base a sesso, peso ed età. In caso di dubbio, chiedi consiglio al tuo farmacista.

Quando si deve prendere l’acido folico?

Il fabbisogno di acido folico non è diverso per genere, ma aumenta nella donna in fasi particolari della vita: gravidanza e allattamento. È proprio in queste fasi che potresti avere bisogno dell’integrazione di acido folico.

Prevenire la carenza di vitamina b9 è importante: consulta il tuo medico di fiducia perché possa valutare le tue reali necessità.

Ecco quanto acido folico dovresti assumere secondo i LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana):

adulto (uomo e donna) 0,4 mg / giorno

gravidanza (e pre-gravidanza) 0,6 mg / giorno

allattamento 0,5 mg / giorno.

A cosa serve prendere l’acido folico?

Riassumendo: quando e perché è consigliato l’uso di integratori di acido folico?

  • per soddisfare le richieste del nascituro

nel periodo precedente alla gravidanza (3 mesi prima), fino alla fine dell’allattamento;

  • per stimolare la sintesi proteica

anche i culturisti fanno uso di integratori di vitamina b9, per le sue capacità di rinnovamento tissutale e sintesi del dna;

  • negli anziani

per prevenire deficit cognitivi, danni al sistema nervoso centrale, anemia e problematiche cardiache.

Ci sono altre vitamine o integratori di cui vorresti saperne di più? 

Contattaci per discuterne assieme.

Lascia un commento