Quanto costa verniciare un’auto?

Mantenere un’auto costa.

Quanto volte lo sentiamo dire?

Eppure è un’affermazione tutt’altro che scontata.

Se vuoi mantenerla in efficienza per essere coperto dalla copertura della garanzia, devi fare i tagliandi obbligatori secondo le scadenze del programma di manutenzione della Casa e sostituire le parti danneggiate con ricambi originali.

Solo riverniciare l’auto esula dagli obblighi della garanzia ed è un’operazione onerosa.

Hai idea di quanto costa verniciare un’auto?

Cosa considerare per vedere se procedere o meno?

Quali sono i motivi per cui vale la pena riverniciare l’auto?

Escludendo il caso in cui si è costretti a intervenire a causa di un incidente o per una piccola collisione, i casi in cui puoi prendere in considerazione la riverniciatura della tua auto sono essenzialmente due:

  • la vernice si è opacizzata

Se parcheggi sempre l’auto in strada, con il passare del tempo la vernice può opacizzarsi a causa degli agenti atmosferici.

  • ci sono segni di usura

Non sempre le piccole parti arrugginite e i graffi possono essere riparati con la normale pasta polish per lucidatura

  • vuoi darle un nuovo look

Vuoi cambiare il colore originale della tua auto perché non ti piace più! Sappi che per cambiare il colore della tua auto non hai nessun obbligo di comunicazione né al PRA né alla Motorizzazione, perché il colore non è un elemento distintivo del veicolo.

In ogni caso è preferibile rivolgersi a una officina specializzata, perché la verniciatura auto è un’operazione delicata.

E l’opzione fai da te? Se pensi di risparmiare potresti ricrederti perché ti servirà comunque una attrezzatura semi-professionale.

Perché la riverniciatura dell’auto è un’operazione delicata?

In effetti, la verniciatura dell’auto è un lavoro particolarmente delicato.

Se ti aspetti un risultato perfetto, è meglio rivolgersi a un professionista. Una carrozzeria con forno è attrezzata per ospitare qualsiasi tipo di veicolo e la verniciatura viene effettuata in cabina.

La polvere non è quindi presente durante l’esecuzione, il che determina la qualità del risultato finale. Inoltre, uno specialista sarà in grado di consigliarti sia il tipo di vernice più adatta che la tipologia di intervento da fare.

Quali sono i parametri che influiscono sul costo della riverniciatura?

Nel listino prezzi del costo della riverniciatura entrano diversi fattori e i prezzi possono variare da auto ad auto e da intervento ad intervento.

La cosa fondamentale è affidarsi ad un professionista, perché se il suo lavoro è certificato ti offre la garanzia che la prestazione finale sarà a regola d’arte e durerà nel tempo.

Far fare un lavoro in economia potrebbe anche costarti poco, tuttavia la riverniciatura non svolge solo una funzione estetica. Il colore farà la sua parte, ma la tipologia di vernice, lo stato della carrozzeria e il modo in cui la vettura viene preparata e poi verniciata ti possono garantire una protezione efficace nel tempo.

Senza dimenticare che una riverniciatura fatta bene può ridare un certo valore alla tua autovettura nel caso tu la voglia rivendere in seguito come usata.

Vediamo nel dettaglio i principali fattori che concorrono ai costi verniciatura auto.

Tipologia della vernice

Una buona parte dei costi dipende dal tipo di vernice che scegli.

Se la vuoi uguale all’originale avrà un prezzo maggiore rispetto a quella compatibile offerta da una ditta specializzata.

Il costo dipende anche dalla qualità della vernice (perché gli smalti non sono tutti uguali) e dalla quantità utilizzata, dal momento che puoi passare una o più mani.

Fra i prodotti più economici ci sono le vernici alla nitro dalla rapida asciugatura, mentre le vernici acriliche (sia opache che lucide) richiedono un catalizzatore per poterle asciugare.

Puoi scegliere poi tra colori pastello di base, metallizzati o perlati. Questi ultimi possono incidere maggiormente sui costi perché hanno mescole più complesse rispetto a una verniciatura di base o metallizzata.

Dimensioni della vettura

Riverniciare un’utilitaria costa ovviamente meno che riverniciare una berlina, una station o un SUV.

Auto più grandi vogliono dire superfici più grandi da trattare: maggiore consumo di materiali, maggiore manodopera e tempi di lavoro significativamente più lunghi.

Condizioni della carrozzeria

Gli interventi sono differenti in base allo stato della carrozzeria.

Devi trattarla integralmente perché l’auto è vecchia? Oppure basta sovrapporre il colore perché presenta solo alcuni segni di corrosione o graffi?

  • Se la carrozzeria è usurata

In questo caso potrebbe essere necessario smontare tutte le parti meccaniche e gli accessori come fari, vetri, e così via.

Inoltre, si dovrà provvedere a rimuovere i vecchi strati di vernice ed effettuare la stuccatura, la levigatura e il perfezionamento del fondo con un primer, per poi procedere con la verniciatura integrale della scocca.

  • Se la carrozzeria è in buono stato

Cambiare colore alla carrozzeria in questo caso potrebbe essere più semplice: vetri, fanaleria e cromature varie si possono semplicemente coprire con carta e nastro.

Tuttavia occorre prestare attenzione, perché passare da un colore chiaro a uno scuro implica una lavorazione maggiore.

Per un risultato perfetto devono infatti essere verniciati anche i profili interni delle portiere e del telaio: in questo caso devi proteggere adeguatamente anche gli interni.

Manodopera

I costi della manodopera sono variabili in funzione della dimensione e dello stato dell’autovettura.

Se hai una vettura bicolore o un tettuccio con la bandiera Britain, come certi modelli di Mini, dovrai prestare maggiore attenzione coprendo alternativamente le parti di un colore per evitare di sporcare quello che hai già passato.

Nel caso dei metallizzati o dei perlati avrai necessità di tempi maggiori anche del 30-50% rispetto a colori di base per le quantità di mani da passare e per usare i catalizzatori lucidanti tra un passaggio e l’altro.

Nei costi di manodopera incidono molto anche i tempi di preparazione della vettura in funzione dello stato della carrozzeria.

Quanto costa riverniciare un’automobile?

In funzione di quanto detto eccoci a dare una risposta al quesito iniziale: quanto costa riverniciare un’auto.

L’investimento minimo per passare un singolo strato di smalto, senza avere bisogno di interventi di ripristino dello stato della carrozzeria, potrebbe ammontare all’incirca a 800-1’000 euro per un’auto di piccole dimensioni (ovviamente spenderai meno se devi riverniciare solo piccole parti della carrozzeria).

Puoi arrivare a spendere fino a 3’000 per lavori di maggiore portata.

Invece gli interventi particolari, con lavori più accurati e con vernici di alta qualità (lucide o perlate) potrebbero essere molto più onerosi e arrivare a 6-7’000 euro, usando colori della casa madre per auto berline o station.

Considerando la variabilità dei prezzi, a meno che tu non abbia un’officina di fiducia, potrebbe essere conveniente confrontare più preventivi, esaminando nell’insieme le garanzie che ti vengono offerte.

È possibile riverniciare un’automobile da soli?

Verniciare un’auto da soli parrebbe essere più conveniente che farla verniciare da una carrozzeria specializzata, ma… hai fatto i conti con l’attrezzatura che ti serve?

L’unica attrezzatura che puoi usare per il fai da te – a parte la vernice e la tua manodopera – è la pistola a spruzzo e il compressore: un buon equipaggiamento costa qualche centinaio di euro.

Inoltre anche se ci sono video tutorial che ti fanno vedere come fare, non puoi improvvisare se è la prima volta che ti cimenti in un’impresa del genere.

Questa operazione richiede la disponibilità di un locale asciutto e ben aerato.

Non puoi pensare di fare il lavoro all’aperto in una giornata di sole, con il rischio che si alzi della polvere e si diffondano nell’aria nuvole chimiche e odori che possono nuocere ai tuoi vicini.

Devi inoltre indossare dispositivi di protezione individuale di tipo professionale per non respirare i vapori nocivi delle vernici.

Ecco perché in fondo conviene sempre affidarsi alle carrozzerie specializzate: non si tratta di fare un semplice ritocco con una bomboletta spray.

Come verniciare un’auto intera in economia

Lascia un commento