Tromba di Eustachio infiammata?

Mentre studiavo medicina, c’era il nome di un piccolo organo che causava sempre molta ilarità: la tromba di Eustachio.

A dispetto del nome singolare, non c’è niente da ridere!

La tromba di Eustachio (o tuba uditiva) è un piccolo condotto che collega orecchio e faringe e si tratta di una struttura molto importante.

A volte può chiudersi o infiammarsi e arreca dei bei fastidi.

Ma cosa fare in caso di tromba di Eustachio infiammata?

Come liberare tube di Eustachio?

Quando le tube di Eustachio si chiudono per sbalzi di pressione, come quando si vola in aereo, possono bastare delle piccole manovre per liberarle.

Alcuni accorgimenti possono essere:

  • Masticare un chewingum
  • Forzare uno sbadiglio
  • Soffiare dal naso con le narici tappate
  • Deglutire

Più spesso però le tube sono occluse per via di alcune patologie infiammatorie, di cui la più nota è l’otite.

Se l’infezione è batterica, la terapia è antibiotica. Laddove la causa sia invece virale, bisogna procedere col trattamento dei sintomi.

Può risultare molto utile inalare vapore facendo dei suffumigi o un aerosol per ammorbidire il muco.

Per lo stesso motivo sono molto efficaci i farmaci mucolitici, come il classico Fluimucil, in associazione a decongestionanti.

Nei casi più seri può essere necessario effettuare un drenaggio del catarro, manovra che viene praticata dall’otorinolaringoiatra.

Come curare la tromba di Eustachio?

Un dispositivo molto utile a riaprire le trombe di Eustachio è l’Otovent.

Si tratta di una specie di palloncino elastico, a pressione controllata. Si gonfia con il naso ed è capace di stappare le tube uditive.

Il principio su cui si basa consiste nell’aumento della pressione nella cavità nasale. La pressione fa forza sull’orifizio tubarico interno si riapre, ripristinando la normale pervietà del dotto.

È estremamente utile nel trattamento della disfunzione tubarica e dell’otite media effusiva.

Nel caso delle otiti infettive purulente, invece, è indispensabile mettere in atto un’opportuna terapia antibiotica per risolvere il problema alla radice.

Usare l’Otovent è semplice:

  • Si gonfia il palloncino col naso 3 volte per narice al giorno
  • Ogni palloncino può essere utilizzato per 3 volte, per un totale di 18 usi per dispositivo

Cosa mettono in comunicazione le trombe di Eustachio?

Le trombe di Eustachio, a dispetto del nome articolato, sono delle strutture abbastanza semplici.

Mettono in comunicazione l’orecchio medio (la cavità contenente la catena degli ossicini dell’orecchio) e la faringe.

Questa comunicazione è indispensabile

Affinché la membrana del timpano funzioni al meglio, l’orecchio medio e l’orecchio esterno (i due versanti della membrana) devono essere alla stessa pressione.

In questo modo le onde sonore potranno far vibrare il timpano e trasmettere lo stimolo uditivo.

Senza la tuba di Eustachio, l’orecchio medio avrebbe una pressione inferiore e finirebbe per “risucchiare” leggermente il timpano, rendendolo più rigido e meno sensibile ai suoni.

La comunicazione garantita dalla tromba di Eustachio assicura invece che entrambe le camere si trovino alla pressione esterna, cioè quella atmosferica.

Come eliminare il catarro tubarico?

Il modo più efficace per eliminare il catarro tubarico consiste nell’assunzione di farmaci decongestionanti.

Questi farmaci lavorano sulla mucosa della tuba di Eustachio, riducendo il gonfiore

In associazione sono molto utili farmaci mucolitici, che rendono il catarro più fluido e facilmente eliminabile attraverso lo scolo nel rinofaringe.

Se l’infiammazione è molto intensa, può essere necessario ricorrere ai farmaci cortisonici, che servono per sfiammare la tuba.

I cortisonici vengono assunti previa prescrizione medica specialistica.

Otite ricorrente e malfunzionamento della Tuba di Eustachio


Domande correlate

Come capire se si ha catarro nelle orecchie?

Il catarro nelle orecchie porta con sé una serie di sintomi, di cui i più frequenti sono:

  • Suono della propria voce amplificato
  • Suoni ovattati
  • Dolore all’orecchio
  • Prurito di orecchio e gola
  • Vertigini, nausea, acufeni

Come si curano gli acufeni?

Tra le cause più frequenti di acufene c’è il tappo di cerume. La prima terapia consiste quindi nella sua rimozione professionale.

Se l’acufene è determinato da un problema vascolare o da un’alterazione della funzionalità dell’orecchio, bisogna procedere con la terapia farmacologica o con un intervento chirurgico.

Perché si chiudono le tube di Eustachio?

Le tube di Eustachio sono normalmente chiuse, ma devono aprirsi per far passare l’aria durante azioni come lo sbadiglio e la deglutizione.

In alcuni casi possono chiudersi perché ostruite dal muco e può capitare in caso di otite o rinofaringite.

Come diagnosticare disfunzione tubarica?

Per diagnosticare una disfunzione tubarica ci si avvale di una visita otorinolaringoiatrica.

Nel caso la semplice osservazione laringoscopica non dovesse bastare, si passa all’audioimpedenzometria associata a prove di funzionalità tubarica.

Quali sono i disturbi dell’orecchio?

I disturbi dell’orecchio sono molti e possono riguardare l’orecchio interno, l’orecchio medio o l’orecchio esterno.

Più comunemente possono esserci otalgia, tappi di cerume, otiti. Ci sono poi i disturbi trasmissivi che inficiano l’udito.

Come liberare la tromba di Eustachio?

In alcuni casi può bastare aprire la bocca, sbadigliare o deglutire, in quanto queste manovre aiutano a tenere pervia la tuba.

Se il problema è il catarro, si può ricorrere a suffumigi o aerosol che aiutano a sciogliere il muco.

Cos’è la Tubarite?

Si tratta di un’ostruzione acuta di una o entrambe le tube di Eustachio, i condotti che collegano la cavità retronasale con l’orecchio.

Di solito avviene a seguito di un’infiammazione dell’orecchio, come l’otite, che coinvolge anche la tuba.

Come si fa Otovent?

Otovent è un palloncino nasale in lattice da gonfiare con il naso, che aiuta a ripristinare la corretta pressione all’interno della tuba di Eustachio.

Si esegue tre volte al giorno alternando le due narici. Ogni palloncino può essere usato per tre volte.

Quando senti pulsare nell’orecchio?

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio che si manifesta con dolore e pulsazione all’interno dell’orecchio. Può essere presente anche l’acufene, cioè la percezione di un suono all’interno dell’orecchio.

La terapia consiste in un antibiotico, locale o più frequentemente per via orale.

Come capire se le tube di Falloppio sono chiuse?

Le tube di Falloppio collegano l’utero alle ovaie.

Quando sono infiammate o chiuse, si manifestano sintomi quali dolore pelvico in fossa iliaca destra o sinistra. Possono insorgere ascessi che conducono a febbre superiore a 38°.

Come stappare le orecchie tappate?

Il metodo più efficace per stappare le orecchie è aumentare la pressione nella faringe. Questo si può fare masticando, deglutendo o soffiando forte tappandosi il naso.

Se la causa è un tappo di cerume, evita di spingere un cotton-fioc in profondità ma chiedi aiuto a uno specialista otorinolaringoiatra.

Che cos’è la stenosi tubarica?

La stenosi tubarica è un restringimento del canale tubarico, il quale collega l’orecchio alla faringe.

Può verificarsi per una chiusura prolungata della tuba, causata da un’infiammazione protratta della stessa che esita in una cicatrice che restringe il lume tubarico.

Cosa sono le trombe di Eustachio?

Le trombe di Eustachio o tube uditive sono dei condotti che mettono in comunicazione l’orecchio medio con la faringe.

Servono a mantenere bilanciata la pressione tra orecchio interno ed esterno e a drenare la cavità in caso di infezione.

Perché la faringe comunica con l’orecchio medio?

L’orecchio medio e l’orecchio esterno sono separati dalla membrana del timpano che vibra quando entra in contatto con un’onda sonora.

Le due cavità devono avere la stessa pressione: la tuba uditiva serve proprio a equilibrare la pressione dell’orecchio medio con quella esterna.

Qual è la cura per l’acufene?

Non c’è una cura specifica per l’acufene.

Si tratta di una patologia complessa che richiede un approccio multidisciplinare. La sua valutazione parte da una visita otorinolaringoiatrica e il trattamento deve essere personalizzato sul paziente.

Quali sono i farmaci che provocano l’acufene?

Sono numerosi i farmaci cosiddetti ototossici, che provocano danni all’orecchio. Questi possono causare acufene. 

I principali sono:

  • Antibiotici (aminoglicosidi su tutti)
  • Chemioterapici antineoplastici
  • Alcuni antidepressivi
  • Diuretici

Come si forma il catarro nelle orecchie?

Tutte le patologie caratterizzate dalla produzione di muco possono formare il catarro nelle orecchie.

Influenza, rinite e raffreddore sono le principali cause, ma anche un’otite media potrebbe irritare la mucosa tubarica e portare alla produzione di muco nelle orecchie.

Quando mi soffio il naso un orecchio fa rumore?

Il rumore quando ci si soffia il naso può essere dovuto a un’ostruzione della tromba di Eustachio, per via di un raffreddore o di una sinusite.

Altra causa possono essere le otiti medie, che causano versamento liquido all’interno dell’orecchio medio.

Come stappare le orecchie in modo naturale?

Per stappare le orecchie in modo naturale puoi:

  • Masticare chewingum
  • Deglutire
  • Soffiare mentre tieni tappato il naso
  • Sbadigliare
  • Facendo aerosol o suffumigi in caso di chiusura della tuba provocata da catarro

Quando usare Otovent?

Otovent è un presidio utile a risolvere i sintomi di orecchio chiuso e sensazione di suoni ovattati.

Otovent aiuta a stappare la tuba di Eustachio e può essere anche utilizzato nella ginnastica tubarica per chi pratica immersioni o vola spesso in aereo.


Fonti:

Lascia un commento