Su cosa non attacca la resina epossidica?

Lo sapevi che la resina è un ottimo impermeabilizzante per legno?

Oltre a questo particolare aspetto, la resina bicomponente ha tante altre caratteristiche che la rendono ideale in moltissimi campi diversi, dalla creazione di lampade e tavoli, fino al restauro di pavimenti…

Sai già dove la puoi usare?

Se vuoi scoprire su cosa non attacca la resina epossidica? E tutti i vantaggi e gli svantaggi di questo prodotto, sei nel posto giusto! 

Impermeabile e altamente resistente, è perfetta per le pavimentazioni ma anche per il modellismo

La resina epossidica (o resina bicomponente) ormai la troviamo dappertutto!

Grazie alle nuove tecnologie all’avanguardia infatti, questo materiale dalle caratteristiche superiori, non è diffuso solamente nell’industria, ma è a disposizione di tutti per diversi scopi come:

  • Settore nautico, automobilistico e aeronautico
  • Ristrutturazione di mobili e oggetti
  • Pavimentazioni civili e industriali
  • Fai da te e lavori creativi
  • Modellismo 

Resina epossidica: cos’è

La resina epossidica è un polimero liquido bicomponente, termoindurente, che reagisce a temperatura ambiente. 

Le sue caratteristiche di resistenza meccanica, resistenza all’acqua e resistenza agli agenti chimici, la rendono un prodotto versatile.

Resina epossidica bicomponente

Come avrai capito, il nome deriva dal fatto che la sua composizione prevede la miscela di 2 agenti:

  • La resina liquida base, componente A
  • L’indurente, componente B

La mescola dei due componenti, secondo un preciso rapporto (specifico del singolo produttore), produce la polimerizzazione.

Questa reazione chimica dà origine a un materiale lucido e vetrificato

Se il risultato finale non è come dovrebbe, sicuramente c’è stato un problema nel mescolare la resina bicomponente oppure, un ambiente con temperature troppo basse.

Sono necessari infatti almeno 15°C, affinché cominci ad asciugare. Il tempo necessario sarà di circa 24 ore, anche se la resistenza meccanica della struttura continuerà ad aumentare per i successivi 4 – 5 giorni. 

Per velocizzare il processo invece, puoi usare una pistola termica come catalizzatore

La regola generale è che il tempo per asciugare si dimezza ogni 10°C in più nell’ambiente.

Normalmente si trova in commercio la resina epossidica trasparente, alla quale poi si possono aggiungere colori e finiture.

Resina epossidica: vantaggi

Ecco i vantaggi della resina epossidica:

  • Si adatta alle forme che la contengono e non si restringe in fase di asciugatura
  • Ha un forte potere adesivo praticamente su qualsiasi materiale
  • Ha una buona resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi UV
  • Non teme gli acidi ed è difficilmente infiammabile
  • Ottime proprietà di isolamento elettrico
  • È resistente agli urti e all’abrasione
  • Non richiede l’utilizzo di solventi
  • È facile da lavorare
  • È inodore

Dopo l’utilizzo della resina bicomponente, la superficie trattata risulterà:

  • Perfettamente livellata e facile da pulire
  • Completamente impermeabile
  • Resistente agli agenti chimici
  • Resistente a qualsiasi carico
  • Resistente ai raggi UV
  • Personalizzabile

Resina epossidica: svantaggi

Gli svantaggi quando si utilizza la resina bicomponente sono:

  • Teme gli acidi molto concentrati
  • Teme le vibrazioni prolungate nel tempo
  • Non è garantita al 100% la resistenza ai raggi UV
  • La resina liquida a contatto con la pelle può causare irritazioni
  • Le procedure di applicazione e rimozione della resina possono risultare lunghe

Resina epossidica: utilizzi

Vuoi sapere dove si può utilizzare la resina epossidica bicomponente?

  • Finiture di pavimentazioni industriali, al fine di aumentare la resistenza meccanica del pavimento che deve sopportare carichi importanti 
  • Saldature di materiali di ogni genere (legno, ferro, alluminio, vetro, cemento)
  • Impermeabilizzazione, di piccoli oggetti ma anche di terrazze e sottotetti
  • Vetrificare o verniciare superfici come tavoli, tessuti e stampe
  • Creazioni artistiche, fai da te e restauro
  • Rivestimento di piscine e sanitari
  • Pavimenti e rivestimenti in casa

Resina epossidica per pavimenti

La resina epossidica è perfetta per la realizzazione di pavimenti industriali e civili, dalla durata eterna!

La sua struttura infatti è in grado resistere a carichi anche molto pesanti, è completamente piana e facile da pulire.

E se vuoi rifare il pavimento… basta fare una nuova colata sopra, SENZA rimuovere quella vecchia!

Resina epossidica trasparente

La resina epossidica è trasparente e incolore e non richiede attrezzature particolari se non per risultati sopraffini in ambito industriale…

Il suo aspetto è cristallino, simile al vetro e all’acqua. Trova largo impiego nell’hobbistica, nel fai da te e nel design, così come nelle creazioni artistiche…

Hai presente tutti quei tavoli originali, che sembrano riprodurre le onde del mare?

I rivestimenti unici sono solo un esempio di quello che si può fare con un po ‘ di bicomponente e tanta fantasia… 

Resina epossidica colorata

Colorare la tua resina epossidica trasparente è possibile, ed è anche molto facile!

L’importante è scegliere un colorante secco (in polvere o sabbia) e perfettamente asciutto.

In ogni caso, è sempre meglio controllare che sia sempre un prodotto compatibile con la resina liquida, poiché un contenuto anche minimo di acqua può rovinare tutto il lavoro…

Quando la resina rimane attaccata alle pareti esterne dello stampo, significa che al centro la resina non sarà completamente solidificata a causa di un eccesso di acqua.

Resina epossidica e legno

La resina è un ottimo impermeabilizzante per legno, oltre a mantenerlo lucido e proteggerlo dalle intemperie e dai segni del tempo.

Applicando un semplice strato protettivo di finitura poi, anche i raggi UV saranno assolutamente innocui!

Resina epossidica su cosa non attacca

La resina liquida attacca praticamente dappertutto!

Qualsiasi superficie, liscia o irregolare, basta che sia pulita da olio e polvere.

Il materiale per eccellenza che si usa invece come stampo, perché non si attacca alla resina epossidica è il silicone!

Può capitare anche che le tue vernici non aderiscano alla superficie della resina. Molto probabilmente, non sono prodotti adatti da mescolare con la bicomponente.

Se invece i prodotti sono quelli giusti ma il risultato finale è stato deludente, le soluzioni possono essere molte:

  • Se compaiono bolle una volta asciugato, hai avuto troppa fretta nel versare la resina
  • Se la resina non si è solidificata o non è completamente trasparente, allora probabilmente il rapporto tra le due componenti non era giusto
  • Se la resina è rimasta molle, probabilmente fa troppo freddo o c’è troppa umidità
  • Se la resina non incolla alla superficie, probabilmente questa era sporca, unta o impolverata

Se invece la superficie in vetroresina ha perso lucentezza, magari per l’esposizione solare o il cambio di stagione, ti basterà lucidare la resina epossidica con la pasta lucidante NW 1 PLUS, una pasta abrasiva specifica per la lucidatura della resina epossidica e tutto tornerà alla lucentezza iniziale!

Dove si compra

Puoi acquistare la resina bicomponente in ogni negozio di bricolage, fai da te e ferramenta ad un ottimo prezzo.

Il mio consiglio però, è sempre quello di acquistare online il miglior prodotto adatto allo scopo. 

Per la creazione di gioielli, piccoli soprammobili e bigiotteria in genere, su Amazon ho trovato sicuramente la migliore resina bicomponente per rapporto qualità prezzo.

Mentre per il pavimento del garage che dovevo sistemare da un pò, e rendere resistente all’umidità, ho usato questa resina epossidica professionale!

È tossica?

La resina bicomponente non è tossica ma può causare allergie e irritazione se toccata direttamente. Ricordati sempre di:

È impermeabile?

Una volta che è ben asciutta, la resina epossidica è completamente impermeabile per molto tempo, addirittura anni, senza temere urti e umidità.

Infatti è nota anche come resina impermeabilizzante da legno!

Per proteggerla invece dai raggi UV, ti consiglio di rifinirla con l’apposita vernice di protezione.

Lascia un commento