Come sbloccare il tappo di feci?

Capita a tutti di tanto in tanto di essere un po’ costipati.

Si calcola che più del 15% degli adulti italiani soffra di stitichezza e che questa percentuale aumenti sensibilmente con l’aumentare dell’età.

Spesso le cause della stitichezza risiedono in un ammasso di feci dure che non si riesce a espellere e che rende difficoltoso il transito intestinale.

La domanda di oggi quindi è: come sbloccare il tappo di feci?

Feci dure: cosa fare?

Cerchiamo di entrare nello specifico: che cos’è un tappo di feci?

Molto spesso, quando parliamo di tappo di feci ci riferiamo a una massa di feci più dure del normale, che rende molto difficoltosa l’evacuazione per questioni puramente meccaniche.

In questo caso, è opportuno mettere in atto tutta una serie di strategie per combattere la stitichezza.

In cosa consistono queste strategie?

  • Dieta ricca di fibre

Le fibre sono importantissime per un buon transito intestinale delle feci. Stimolano la contrazione delle pareti intestinali e aiutano ad ammorbidire le feci.

Gli alimenti più ricchi di fibre sono: cereali integrali, verdure a foglia larga, frutta di ogni tipo, ortaggi come carote, cetrioli, carciofi, cavoli.

  • Bere molta acqua

È intuitivo capire come l’acqua sia essenziale per idratare le feci e far sì che queste restino morbide e ben lubrificate.

Si consiglia alle persone che soffrono di stitichezza di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

  • Svolgere attività fisica

È cosa nota che l’attività fisica stimoli la motilità intestinale e favorisca una buona regolarità di evacuazione. 

Non servono grossi sforzi: basta fare circa 30 minuti di attività fisica moderata al giorno, ad esempio una passeggiata o un giro in bicicletta.

Nel caso in cui questi rimedi non dovessero bastare, puoi ricorrere a diverse strategie terapeutiche, come:

  • Lassativi osmotici (es: lattulosio)
  • Clisteri di acqua tiepida
  • Supposte di glicerina

A volte il tappo di feci diventa così duro e disidratato che acquista una consistenza simile alla roccia. In questo caso prenderà il nome di fecaloma.

Il fecaloma non può essere espulso naturalmente e richiede l’intervento di personale sanitario specializzato.

Gli infermieri provvederanno ad ammorbidire il fecaloma attraverso la somministrazione di olio minerale caldo. Procederanno poi alla rottura e alla rimozione manuale del fecaloma, per via anale.


Domande correlate

Cosa prendere per scaricarsi?

Se hai già provato i rimedi naturali (caffé, fibre) ma non riesci proprio a scaricarti, puoi provare una di queste tre soluzioni:

  • Lassativi osmotici: ad esempio il lattulosio, che ammorbidiscono le feci senza irritare l’intestino
  • Clistere di acqua tiepida (almeno 500 cc)
  • Supposte di glicerina

Cosa bere per andare in bagno velocemente?

Una delle più efficaci bevande lassative la conosciamo più o meno tutti: si tratta del caffè caldo che, grazie all’azione della caffeina, stimola la motilità intestinale.

Un altro rimedio della nonna è una bella tazza di acqua calda e limone, che spesso basta per stimolare l’evacuazione e liberarsi.

Come andare in bagno quando soffri di stitichezza?

Bere molto è la cosa più importante da fare quando si soffre di stitichezza. 

L’acqua aiuta ad ammorbidire le feci e a depurare l’organismo, favorendo la regolarità intestinale.

Un bicchiere d’acqua al mattino a stomaco vuoto può essere un aiuto formidabile contro la stitichezza. Se non è sufficiente, puoi provare ad aggiungere qualche goccia di olio d’oliva.

Come togliere il tappo di feci?

Quando a causare il tappo di feci sono delle semplici feci indurite, puoi aiutarti con un clistere caldo di acqua o, meglio ancora, di olio minerale che lubrifica l’intestino e facilita il passaggio del materiale fecale.

La rimozione di un fecaloma invece richiede quasi sempre la sua rottura ed estrazione manuale.

Come andare subito in bagno rimedi naturali?

Ci sono diversi alimenti che possono aiutarti ad andare in bagno velocemente e in modo del tutto naturale:

  • Cibi ricchi di fibre (frutta e verdura)
  • Fermenti lattici
  • Prugne secche
  • Semi di lino
  • Aloe vera
  • Fichi d’india
  • E soprattutto… TANTA ATTIVITÀ FISICA

Come ammorbidire le feci subito?

Se hai bisogno di liberarti il più presto possibile, devi ricorrere a un rimedio d’urto. I più efficaci sono il clistere e le supposte di glicerina, che dovrebbero aiutarti ad andare di corpo immediatamente.

Sul medio-lungo periodo, quello che devi fare è bere molto, mangiare cibi ricchi di fibre e svolgere un’adeguata attività fisica.

Cosa prendere per scaricarsi?

Se hai già provato i rimedi naturali (caffé, fibre) ma non riesci proprio a scaricarti, puoi provare una di queste tre soluzioni:

  • Lassativi osmotici: ad esempio il lattulosio, che ammorbidiscono le feci senza irritare l’intestino
  • Clistere di acqua tiepida (almeno 500 cc)
  • Supposte di glicerina

Cosa bere per andare in bagno velocemente?

Il rimedio della nonna più efficace per andare in bagno velocemente consiste nel bere un bicchiere di acqua calda con del succo di limone dentro.

In alternativa puoi fare ricorso all’irritante intestinale per eccellenza: il caffè caldo!

Non ti consiglio di abbinarci una sigaretta (fumare fa male!) come nel migliore dei luoghi comuni ma nel caso in cui fumassi già… beh, l’accoppiata non deluderà le aspettative.

Come andare in bagno quando soffri di stitichezza?

Per andare in bagno in caso di stitichezza le strategie da mettere in atto sono essenzialmente 3:

  • Fai attività fisica: l’esercizio fisico aiuta moltissimo a mantenere una buona regolarità intestinale
  • Bevi molto: per tenere morbide le feci e idratato l’intero organismo
  • Tante fibre: le fibre ammorbidiscono le feci e stimolano la peristalsi intestinale, favorendo l’evacuazione

Come rimuovere un tappo di feci?

Se si parla di fecaloma, le feci sono così dure da sembrare delle rocce. 

In questo caso la rimozione deve essere effettuata da un infermiere esperto: il fecaloma va rotto manualmente e rimosso per via anale.

Se invece le feci sono indurite ma non eccessivamente, puoi provare ad ammorbidirle con un clistere di acqua tiepida, che ne faciliterà l’uscita.

Cosa vuol dire quando fai le feci a palline?

Le feci a palline, o feci caprine, sono spesso sintomo di una costipazione intestinale.

La prima causa delle feci a palline è la carenza di fibre nella dieta: se non mangi verdura e prediligi gli alimenti eccessivamente raffinati, potresti aver bisogno di rivedere le abitudini alimentari.

Anche un apporto d’acqua insufficiente può causare le feci a palline.

Come andare subito in bagno rimedi naturali?

I rimedi naturali per andare in bagno subito sono molti. Innanzitutto il caffè, che può dare subito lo stimolo all’evacuazione, ma anche altri cibi come i semi di lino, le prugne secche e i fichi d’india possono aiutare nell’immediato.

Se questi metodi non funzionano, puoi provare a stimolare l’intestino con un piccolo clistere di acqua tiepida e camomilla, che ammorbidisce le feci e lenisce la mucosa intestinale.

Come evacuare le feci dure?

Per prima cosa, aumenta il consumo di cibi ricchi di fibre, come:

  • Verdura a foglia larga
  • Cereali integrali
  • Legumi
  • Carote
  • Carciofi
  • Cavoli
  • Frutta in generale

È importante anche mantenere una flora batterica intestinale equilibrata mangiando un po’ di tutto, dai latticini agli alimenti a moderato contenuto di grassi e, eventualmente, integrare con dei fermenti lattici vivi.

Come andare subito in bagno rimedi naturali?

Ci sono diversi alimenti che possono aiutarti ad andare in bagno velocemente e in modo del tutto naturale:

  • Cibi ricchi di fibre
  • Prugne secche
  • Semi di lino
  • Bevande all’aloe vera
  • Fermenti lattici
  • Fichi d’india
  • Fai attività fisica

Come sbloccare l’intestino in modo naturale?

Per sbloccare l’intestino in modo del tutto naturale è bene che tu segua delle semplici regole:

  • Consuma cibi salutari e ricchi di fibre, come cereali integrali alla crusca, la frutta (prugne secche su tutti) e lo yogurt, per equilibrare la flora batterica intestinale.
  • Fai attività fisica
  • Bevi molta acqua: si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno
  • Evita una dieta povera di scorie e con alimenti troppo raffinati

Come liberare l’intestino velocemente?

Se cerchi un rimedio immediato per andare in bagno, le soluzioni migliori sono due:

  • Clistere: un clistere con almeno 500 cc di acqua tiepida non crea danni all’intestino. Ammorbidisce le feci e ne facilita l’espulsione
  • Supposte di glicerina: agiscono irritando la mucosa e stimolando la motilità intestinale. Controindicate in chi soffre di sindrome del colon irritabile.

Come andare subito in bagno rimedi naturali?

Per andare in bagno con rimedi naturali, puoi approfittare di alcuni lassativi naturali che la natura mette a nostra disposizione.

I principali sono:

  • Prugne secche
  • Oli vegetali e olio di pesce
  • Semi di lino
  • Fichi d’india
  • Frutta secca
  • Barbabietole
  • Acqua di cocco

Fonti:

Lascia un commento