Pacchetto office cosa comprende

Sono lontani i tempi in cui ci si muniva di carta e penna, rischiando poi di correre alla ricerca dei vari fogli di carta dove era stato annotato tutto: la tecnologia ci viene in aiuto, rendendo più semplice il nostro lavoro e anche concedendoci un po’ di svago grazie alle sue innumerevoli funzioni. 

Hai mai usato le funzioni di Office o ti sei mai chiesto il Pacchetto Office cosa comprende? Leggi il nostro articolo, troverai una descrizione dettagliata e informazioni precise che ti saranno utili per distinguere al meglio i diversi programmi e per capire quale sia quello adatto alle tue esigenze.

Office: cos’è?

Anche se potresti non essere un appassionato di informatica, avrai sicuramente sentito parlare innumerevoli volte di “Microsoft Office”. Ma che cos’è esattamente? E’ un pacchetto di applicazioni software realizzato per i sistemi operativi  Microsoft Windows. 

Microsoft Office è frutto dell’inventiva di Bill Gates, programmatore, imprenditore e informatico statunitense fondatore di Microsoft Corporation, che annunciò la prima versione della famosa suite di applicazioni nell’ormai lontano agosto del 1988.

La prima versione era decisamente ridotta, se paragonata a quelle odierne, ricche di applicazioni, altamente personalizzate con versioni Home, Student e Business, e specializzate: comprendeva infatti soltanto Microsoft Word, Microsoft Excel e Microsoft PowerPoint.

Già nel 2012 contava oltre un miliardo di utenti nel mondo che lo utilizzavano per la scrittura di documenti e che oggi trova largo impiego anche tra studenti e professionisti. Office è composto da diversi programmi, ognuno dei quali ha una funzionalità diversa per aiutarti a rendere più semplice l’organizzazione delle tue attività.

Infine una curiosità: Microsoft Word, oggi il programma di videoscrittura più diffuso al mondo, fece la sua comparsa nel mondo dell’informatica ben 5 anni prima del famoso annuncio di Bill Gates. Nel 1983 infatti ne esisteva già una versione disponibile sul sistema operativo DOS.

Le varie versioni di Office 2019

Office 2019 è il successore di Office 2016 e rispetto a quest’ultimo presenta delle novità per ogni programma, tra cui:

  • un tema scuro
  • sintesi vocale
  • traduttore

Va detto prima di tutto che per utilizzare Office 2019 è necessario che il tuo sistema operativo sia Windows 10, in quanto questa nuova versione di Office non è supportata da Windows 7 e Windows 8. Si acquista pagando una licenza che ha un costo variabile a partire da circa 149 euro. Vediamo adesso quali sono le varie versioni di Office 2019:

  • Office Professional 2019, disponibile solo ed esclusivamente con licenza per PC Windows 10 in cui trovi tutti gli applicativi Office. Unico neo è il costo non proprio accessibile, in Italia la cifra per acquistarlo è di circa 579 euro;
  • Office Home & Student 2019, è sostanzialmente la versione base che ha il numero minore di applicazioni ed è già sufficiente per la maggior parte delle persone. Qui, al costo di circa 149 euro, trovi Word, Excel, Power Point e OneNote;
  • Office Home & Business 2019, oltre ai programmi della versione Home & Student, qui è incluso anche Outlook, per gestire comodamente la tua posta elettronica. Questo programma è stato molto utilizzato soprattutto nel periodo della pandemia, quando in seguito al lockdown, molte persone hanno dovuto iniziare a svolgere il loro lavoro da casa.

La versione 365: quale scegliere?

Innanzitutto, cos’è Office 365? E’ una piattaforma di Microsoft che ti offre molteplici funzioni per facilitare la tua vita lavorativa e per collaborare in maniera più produttiva sia in azienda che in altri ambiti. 

Per poterla utilizzare non si acquista il classico CD-ROM per l’installazione, ma occorre fare una sottoscrizione mensile o annuale per poter usufruire di tutti gli strumenti offerti. Per decidere quale versione scegliere, dovrai valutare quali sono le tue esigenze e decidere tra le seguenti possibilità:

  • Microsoft 365 Personal, è una versione domestica, per uso non professionale che ti offre 1 TB di archiviazione e comprende Word, Excel, Powerpoint, Access, OneNote, Outlook, Editor, Skype, One Drive e Publisher. Il costo di questa versione è di 69 euro all’anno;
  • Microsoft 365 Family, anche qui si tratta di una versione domestica per uso non professionale, che al costo di 99 euro all’anno ti offre tutte le applicazioni della versione Personal e in più avrai Microsoft Family Safety;
  • Microsoft 365 Apps, si tratta di una versione commerciale in cui trovi Outlook, Word, Excel, OneDrive, Access, Publisher e Powerpoint;
  • Microsoft 365 Business Standard, una versione commerciale che oltre alle applicazioni della Apps ti offre Microsoft Teams, Exchange e Sharepoint;
  • Microsoft 365 Business Premium, anche qui si tratta di una versione commerciale in cui trovi, oltre alle applicazioni della Business Standard, Intune e Azure Information Protection.

I programmi dei pacchetti Office

A questo punto andiamo a vedere in maniera un po’ più dettagliata, quali sono i programmi dei pacchetti Office e qual è il loro utilizzo:

  • Microsoft Word, è conosciuto e utilizzato da un grandissimo numero di persone al mondo e la sua versione per Windows è stata creata nel 1989. Essendo un programma di videoscrittura, trova impiego per la realizzazione di documenti di ogni genere, tra cui ad esempio lettere commerciali e curriculum.
  • Microsoft Excel, è un programma, per così dire, più “matematico”. Viene usato maggiormente in ambito professionale per la creazione di fogli elettronici e tabelle ed è quindi molto utile per tenere a portata di mano le operazioni di calcolo.
  • Microsoft OneNote, è un programma che ti consente di scrivere come se stessi prendendo degli appunti in un blocco note e le sue funzionalità sfruttano l’inchiostro digitale come in un tablet.
  • Microsoft Powerpoint, è il programma più dinamico in quanto si utilizza nelle presentazioni multimediali e permette l’inserimento di animazioni, suoni e transizioni di immagini.
  • Microsoft Outlook, è il programma realizzato per la posta elettronica. Oltre che per la ricezione e l’invio di e-mail,è utilizzato anche per gestire gli appuntamenti attraverso il calendario e l’agenda. 

Oltre a questi sopra elencati, che sono senza dubbio i programmi più conosciuti, nei pacchetti Office sono compresi anche:

  • Access, studiato per creare e realizzare database;
  • Publisher, per la creazione di prodotti grafici attraverso l’utilizzo di modelli preimpostati;
  • Office XML Handler, si utilizza per aprire e modificare i file XML.

Lascia un commento