Quanti grammi di speck?

Hai iniziato una dieta? O vuoi tenerti in forma? Sicuramente ti avranno detto di mangiare pochi salumi e insaccati. Mortadella, coppa, salsiccie o  speck di alto adige hanno infatti un alto valore energetico, poco indicato per la perdita di peso. I salumi però non sono solo calorie e proteine!

Quali sono i valori nutrizionali dello speck? quanti grammi di speck puoi mangiare?

Continua a leggere per scoprirlo!

Quante calorie ha 40 grammi di speck?

Conoscere i valori degli alimenti è importante per restare in forma senza rinunciare al gusto.  

Vuoi sapere quante calorie e proteine ha lo speck? Quali sono i suoi valori nutrizionali?

Per 100 g di alimento, lo speck così come lo speck di alto adige, apportano circa 300 kcal. Oltre il 40% di questa energia è data dalla quota proteica.  

Per sapere quante kcal ci sono in 40 g di speck occorre fare una semplice proporzione matematica. 

100 g di speck : 300 kcal = 40 g di speck : x kcal

 Ne segue che 40 g di speck apportano circa (40 x 300):100 = 120 kcal.

Quante calorie ha 80 grammi di speck?

La formula utilizzata in precedenza può essere applicata per qualsiasi calcolo. Basta sostituire i valori. 

100 g di speck : 300 kcal = 80 g di speck : x kcal 

In 80 g di speck ci sono (80 x 300): 100 = 240 kcal. 

Oppure, si può semplicemente considerare che 80 g di speck sono il doppio di 40 g di speck. Anche i valori nutrizionali, calorie e proteine saranno il doppio di quelli prima calcolati. 

Secondo questo ragionamento, in 80 g di speck ci sono circa (120 x 2) = 240 kcal.  

Quanto sale nello speck?

Lo speck è un tipo di salume affumicato. La lavorazione della coscia di suino prevede salatura e stagionatura. Per quanto se ne voglia, lo speck è un alimento molto salato.

Secondo le tabelle dei valori nutrizionali  riportati dall’INRAN Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, in collaborazione con la Stazione Sperimentale Industria delle Conserve Alimentari (SSICA), in 200 g di speck ci sono circa 1560 mg di sodio.

Attenzione! Sodio (Na) non è sinonimo di sale, che ha invece formula chimica NaCl.

Entrambi contribuiscono però ad:

  • aumento della pressione arteriosa
  • insorgenza della ritenzione idrica
  • aumento dei fattori di rischio per malattie cardiovascolari

 È bene non eccedere con il sale da cucina nelle ricette che contengono speck o altri salumi.

Quante kcal ha una fetta di speck?

Per avere una risposta, dovresti sapere quanti g di speck è la tua fetta.

Normalmente, si parla di 15-20 g per fetta. Per un valore energetico di 30-45 kcal.

Quando prendi la tua fetta di speck puoi rimuovere il grasso visibile (quello bianco) per ridurre le calorie. Una porzione di speck, usata come “secondo” sono circa 80g : ovvero 4-5 fette di speck.

Come fare lo speck

Lo speck alto adige è un prodotto IGP (Indicazione Geografica Protetta). Per avere il marchio deve essere fatto esclusivamente in alto adige, seguendo le procedure che si usavano una volta. La carne di maiale viene lavorata secondo la tradizione altoatesina. 


Domande correlate

Ecco le domande più frequenti correlate a speck e calorie che abbiamo trovato per te:

Quante calorie in 50 grammi di speck?

Sai già che 100 g di speck  apportano 300 kcal. Applicando sempre la proporzione considerata all’inizio puoi calcolare le kcal per qualsiasi quantità in g di speck.  Ovvero, 100 g di speck : 300 kcal = 50 g di speck : x kcal.

In alternativa, possiamo calcolare qual’è il valore energetico di 1 g di speck e moltiplicare per i g della nostra porzione (50 g di speck). 

 Se 100 g di speck hanno un valore energetico di 300 kcal, un g di speck quante ne apporta?

 300 kcal :100 g = 3 kcal /g 

In 50 g di speck ci sono quindi (50 x 3) = 150 kcal.

Quante calorie ha 60 g di speck?

Seguendo lo stesso ragionamento, in 60 g di speck ci sono (60 x 3) = 180 kcal.

Quanto sale c’è nella mortadella?

La mortadella, a differenza dello speck, non è un salume affumicato. Nonostante ciò contiene comunque buone quantità di sale. Il sale è infatti un conservante per i salumi: sottrae l’acqua disponibile, limitando la crescita dei microrganismi. È quindi presente anche nella mortadella. Normalmente non supera il 3% del peso del prodotto finito.

Quanto sale c’è nel prosciutto cotto?

Sei abituato ad associare il sapore salato al prosciutto crudo, ma non farti ingannare dal gusto! Anche il prosciutto cotto ne contiene buone quantità. Come in tutti gli alimenti trasformati, anche nel prosciutto cotto è presente il sale.  Il quantitativo dipende dalle scelte del produttore. Mediamente, nel prosciutto cotto ci sono 2 g di sale per 100 g (2%).

Quante calorie contiene 100 gr di speck?

Ecco per te la tabella con i valori nutrizionali dello speck per 100 g di prodotto: 

  • valore energetico 300 kcal
  • proteine 30,7 g
  • carboidrati 1,7 g
  • grassi 19,1 g

A cosa fa bene lo speck?

Abbiamo parlato di sale, grassi e calorie, ma lo speck non ha solo difetti! Perché mangiare lo speck?

Lo speck ha valori nutrizionali ottimi per quanto riguarda le proteine: sono tutte di alto valore biologico. Oltre ad avere un buon valore energetico (calorie da proteine nobili), è fonte di elementi utili al sistema nervoso e muscolare: 

  • minerali, come calcio, ferro, fosforo, potassio e magnesio;
  • vitamine del gruppo B. 

Quanto pesa una fetta di speck?

Per saperlo, chiediamolo al salumiere di fiducia! 

“Dipende da come si calibra l’affettatrice!” dice giustamente il commerciante “C’è chi le preferisce sottili, per farcire il panino, o la focaccia. Qua siamo intorno ai 15-20 g per fetta”.

E aggiunge: “Ma c’è anche a chi piace avere fette più spesse: il classico “trancio di speck” da tagliare a cubetti nelle torte di verdura. Allora si arriva anche a 200-400 g per fetta”.

Qual’è la differenza tra prosciutto crudo e speck?

Sia speck che prosciutto crudo sono realizzati a partire dalla coscia di suino. La differenza principale tra queste due tipologie di salumi è la lavorazione della carne.

  • Il prosciutto crudo è ottenuto dalla salatura a secco della coscia della carne, mantenendo l’osso;
  • Lo speck di alto adige, è privo dell’osso, affumicato e stagionato. 

Cosa mettono nel prosciutto cotto?

I salumi sono alimenti lavorati e come tali devono riportare in etichetta la tabella dei valori nutrizionali e degli ingredienti. Gli ingredienti sono sempre gli stessi: carne di suino, sale, destrosio, aromi, ascorbato di sodio (antiossidante) e nitrito di sodio (o altri conservanti). A seconda delle scelte del produttore, tra gli ingredienti può trovarsi il lattosio, lo zucchero del latte, usato come dolcificante e conservante. 

Cosa mettono nella mortadella?

Gli ingredienti della mortadella sono analoghi a quelli del prosciutto cotto: carne di maiale, sale, aromi, destrosio, conservanti e antiossidanti. Anche qua può essere aggiunto lattosio e, a seconda delle scelte del produttore, fibre vegetali ed erbe aromatiche.

Quello che però caratterizza la mortadella è l’aggiunta di pistacchi e spezie.

Quali sono le spezie della mortadella?

Oltre al pepe nero, nella mortadella possono essere aggiunte numerose varietà di spezie. Quali puoi trovare?

  • pepe nero
  • macis
  • cannella
  • semi di carvi
  • semi di coriandolo
  • noce moscata
  • chiodi di garofano
  • anice stellato.

Quanto sale ci vuole per fare le salsicce?

Il sale è un conservante, importantissimo per la produzione di salumi e insaccati. Quanto ne serve per le salsicce? Dipende dalla scelta del produttore:

  • per la salsiccia fresca, dai 20-30 g per kg di carne;
  • per la salsiccia stagionata, quasi il doppio.

Quante calorie hanno 50 grammi di mortadella?

La mortadella ha 280 – 320 kcal per 100 g di prodotto. Ne segue che 50 g di mortadella apportano circa 140-160 kcal.

Quante calorie ci sono in 100 grammi di prosciutto crudo?

Il valore energetico del prosciutto crudo è analogo a quello dello speck di alto adige. Mediamente si hanno 300 kcal / 100 g di prosciutto crudo.

Ci sono altri salumi su cui vorresti saperne di più?

Contattaci per discuterne assieme.

Lascia un commento