Ematocrito: quanto deve essere

L’ematocrito è la percentuale di cellule contenute nel sangue, in rapporto con la parte liquida.

Un ematocrito alto significa sangue più denso, viscoso. Al contrario, l’ematocrito basso indica un sangue più fluido.

L’ematocrito può spostarsi dal valore normale per diverse condizioni, fisiologiche o patologiche. Ad esempio, può accadere di essere disidratati: in questo caso l’ematocrito si alza.

Ma l’ematocrito, quanto deve essere? E quando bisogna preoccuparsi?

Scopriamolo insieme.

Ematocrito: quanto deve essere?

Normalmente l’ematocrito viene espresso in valori percentuali.

Questa indica la quota di elementi corpuscolati del sangue (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) rispetto al plasma, la parte liquida del sangue.

I valori normali dell’ematocrito sono:

  • 38-52% per gli uomini
  • 36-46% per le donne
  • 35-45% per i bambini (variabile per fasce d’età)
  • 45-75% per i neonati

Quando i valori dell’ematocrito sono preoccupanti?

Quando si resta nel range dei valori appena elencati, l’ematocrito risulta nella norma, anche quando il valore si avvicina o coincide con il limite massimo o minimo.

  • Se i globuli rossi sono bassi ma i globuli bianchi sono nella norma, potresti soffrire di anemia.
  • Se hai globuli bianchi e monociti leggermente alti ma i globuli rossi sono nella norma, il problema potrebbe risiedere in una problematica infettiva.
  • Se c’è una variazione generalizzata di globuli bianchi, globuli rossi e piastrine, è più probabile che ci sia una disfunzione del midollo osseo, centro di produzione delle cellule del sangue.

Quando preoccuparsi per ematocrito alto?

Un ematocrito lievemente aumentato potrebbe svelare semplicemente una disidratazione

Basta assumere più liquidi per vederlo rapidamente normalizzato, senza dover intervenire ulteriormente.

Quando l’ematocrito è troppo alto e non si abbassa con una migliore idratazione, le problematiche potrebbero essere:

  • Poliglobulia: aumento della produzione dei globuli rossi
  • Problematiche respiratorie: il deficit di ossigeno e l’aumento di anidride carbonica spingono l’organismo a produrre più globuli rossi per sopperire alla carenza
  • Malattie renali con eccessiva secrezione di eritropoietina
  • Malattie cardiache
  • Tumori

Cosa fare con ematocrito alto?

Innanzitutto, è importante comprendere quale sia la causa dell’ematocrito alto.

È importante quindi sottoporre sempre le proprie analisi del sangue al medico curante, così da essere seguiti e indirizzati verso indagini più approfondite.

Il primo tentativo da fare è bere più acqua.

In caso di policitemia vera, viene utilizzata la flebotomia, una tecnica di salasso che rimuove il sangue dal corpo.

Questo aiuterà a mantenere gli eritrociti bassi e l’ematocrito tornerà ai valori normali.

Com’è possibile aumentare l’ematocrito?

Se l’ematocrito alto significa troppe cellule del sangue, un ematocrito basso indica poche cellule del sangue, rispetto al plasma.

Per aumentare l’ematocrito dovrai aumentare l’assunzione dei “mattoncini” per la creazione di nuove cellule del sangue.

Si tratta di ferro, acido folico e vitamina B12.

Puoi scegliere di usare degli integratori di ferro e acido folico, oppure scegliere alimenti ricchi di questi nutrienti.

Tra gli alimenti più ricchi di ferro ricordiamo:

  • Carni rosse
  • Fegato
  • Uova
  • Pesce
  • Succo di prugna

Domande correlate

Che esami si sballano in caso di tumori?

Diversi esami possono essere sballati in caso di tumore. In caso di tumore l’ematocrito può essere alto. Anche la conta dei globuli bianchi, i globuli rossi e le piastrine possono svelare tumori del sangue.

Cosa rende il sangue denso?

Può succedere nella policitemia vera, una patologia che spinge il corpo a produrre una grande quantità di globuli rossi. Troppe cellule a scapito della porzione liquida del sangue possono renderlo più denso, aumentando la viscosità.

Cosa mangiare con ematocrito alto?

Con l’ematocrito alto, la dieta deve essere equilibrata. È bene introdurre una buona quantità di proteine (carne bianca o bovina magra, uova, pesce) e bere molta acqua.

Quanto devono essere alti i globuli rossi per preoccuparsi?

Un valore di globuli rossi superiore a 5,4 milioni per decilitro nella donna o di 6,1 milioni per decilitro nell’uomo possono indicare una patologia sottostante.

Come si fa ad abbassare i globuli bianchi?

Globuli bianchi alti significano infezione, quindi il modo migliore per abbassarli è l’assunzione di un antibiotico. Anche gli antiacidi possono abbassare i globuli bianchi.

Come abbassare valore ematocrito?

Il metodo migliore è bere molta acqua e alimenti ricchi di liquidi, come frutta, verdura e succhi di frutta. Qualora l’ematocrito alto dipenda da una disidratazione, tornerà velocemente a livelli normali.

Che valori del sangue altera un tumore?

Un tumore può aumentare di molto il numero di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Allo stesso modo i tumori possono dare sanguinamenti, con conseguente emoglobina bassa.

Come aumentare l’ematocrito in modo naturale?

Il metodo migliore è mangiare alimenti ricchi di ferro, acido folico e vitamina B12, potenti promotori della produzione di globuli rossi.

Perché si abbassa l’emocromo?

Può accadere a causa di anemia, malattie infiammatorie, infezioni, malattie emolitiche e patologie del midollo osseo, tra cui i tumori. Anche l’iperidratazione può essere causa di ematocrito basso.

Che succede se l’emoglobina è bassa?

L’emoglobina bassa è la più comune causa di anemia. L’emoglobina serve per trasportare l’ossigeno: un basso livello di emoglobina può portare a una insufficiente ossigenazione tissutale, che può condurre anche a problematiche serie, come ictus e infarto.

Quando si ha l’emoglobina bassa?

L’emoglobina è considerata bassa quando è al di sotto dei 13,5 grammi per decilitro negli uomini e 12 grammi per decilitro nelle donne. Variazioni di questi valori normali possono dipendere dal laboratorio.

Cosa comporta un eccesso di globuli rossi?

Un eccesso di globuli rossi causa aumento dell’ematocrito e della viscosità del sangue. Si possono manifestare sintomi come mal di testa, capogiro, prurito, comparsa di lividi e debolezza.

Quando l’anemia è preoccupante?

Per valori inferiori a 13,5 g/dl negli uomini e 12 g/dl nelle donne, si ha una condizione di anemia che costituisce sempre un campanello d’allarme per la nostra salute. Si manifesta con debolezza e mal di testa.

Cosa vuol dire quando ci sono i globuli rossi alti?

Avere i globuli rossi alti significa che il sangue è più viscoso e il cuore fa più fatica a spingerlo verso i tessuti. Si genera alta pressione arteriosa e aumenta il rischio di trombosi, ictus e infarto.

Cosa mangiare per abbassare i globuli rossi?

Evita gli alimenti ricchi di ferro, elemento essenziale per la produzione dei globuli rossi, come carni rosse, pesce, verdura a foglia verde come broccoli e spinaci e tutti gli alimenti arricchiti di ferro.

Quale frutta contiene più ferro?

I frutti più ricchi di ferro sono lamponi, banane, fragole, mirtilli, ciliegie, ananas, avocado, albicocche, kiwi e fichi.

Quali tumori causano anemia?

L’anemia è causata soprattutto dai tumori gastrointestinali. Questi causano un sanguinamento (spesso occulto) nel canale digerente e queste piccole e continue perdite di sangue possono condurre ad anemia.

Quando preoccuparsi dei valori di globuli bianchi?

Leucocitosi significa aumento dei globuli bianchi ed è quasi sempre la spia di un’infezione in atto. I globuli bianchi sono alti quando superano il valore di 10.500 unità per millilitro di sangue.

Quali tumori producono eritropoietina?

Tumori renali (sede principale di produzione dell’eritropoietina), tumori epatici, emangioblastomi cerebellari e leiomiomi uterini possono produrre l’eritropoietina. La rimozione della lesione neoplastica arresta anche la secrezione anomala dell’ormone.

Come rendere più fluido il sangue?

I cibi ricchi di salicilati possono aiutare a fluidificare il sangue. Alcuni esempi sono i broccoli, il prezzemolo, i cavoli e gli agrumi.


Fonti:

Lascia un commento