Cosa mangiano le rondini?

A causa del progressivo aumento e ritrovamento nei centri abitati di rondini, rondoni e balestrucci, sempre più persone si chiedono cosa mangiano le rondini, o cosa dare da mangiare loro, nel caso ne venga trovata qualcuna. 

In natura questi uccelli si cibano prevalentemente di insetti, come mosche, cavallette, coleotteri, falene e libellule. Per preservare l’alimentazione delle rondini, perciò, possiamo sfamarle con camole del miele e grilli (rigorosamente vivi). 

Cosa mangiano le rondini?

Abbiamo anticipato come questo tipo di uccelli in natura sia prettamente insettivoro. A tal proposito, una curiosità di queste specie è data dal fatto che dopo aver catturato la preda, la mangia e la digerisce direttamente in volo. 

Tuttavia, questi piccoli volatili possono assumere anche nutrienti differenti, come:

  • pasta per uccelli insettivori 
  • omogeneizzato di carne di manzo per bambini 
  • acqua tiepida (5-6 gocce)

Il tuorlo di un uovo sodo, invece, può essere una buona soluzione per una rondine piccola

È bene ricordare che le rondini mangiano piccole quantità di cibo a più riprese, e questo perché il loro metabolismo è estremamente rapido. 

Cosa mangiano le rondini in natura?

Abbiamo visto cosa mangiano le rondini, sia in natura (mosche, vespe, cavallette, falene, libellule) sia nel caso venissero trovate prive di forza dagli uomini (omogeneizzato di carne di manzo per bambini, tuorlo di uovo per i rondinini). 

C’è un aspetto da non trascurare nel lavoro che questi uccelli fanno quotidianamente, e la cui conservazione risulta necessaria per l’intero ecosistema. Facciamo riferimento alla quantità di insetti che possono consumare quotidianamente. 

Sono circa 6.000, infatti, gli insetti che possono essere predati singolarmente da questi uccelli al giorno. In coppia, addirittura, il numero tende quasi a triplicare (20.000).

In virtù di questo aspetto è necessario tutelare e preservare questi uccelli dal pericolo di estinzione. Questo rischio è ben tangibile in una comune varietà di rondine, il balestruccio (Delichon urbicum), gravemente a rischio soprattutto in Germania, ma anche in Italia la situazione non è rosea. 

Uno dei motivi è dato dalla nuova edilizia che, differentemente dalle vecchie costruzioni, puntando su facciate lisce, complica non poco la possibilità di nidificare per questa specie, mettendo così a repentaglio i piccoli. 

Cosa dare da mangiare a una rondine trovatella? 

In caso ci si dovesse imbattere in una rondine trovatella è importante alimentarla con insetti vivi, come le camole da miele o i grilli, che possono essere acquistati presso centri specializzati. 

Al tempo stesso è importante sapere cosa non darle da mangiare: 

  • bigattini
  • larve di mosca canina
  • vespe 
  • pane e latte

a proprio modo, ciascuno di questi alimenti può rivelarsi pericoloso per la rondine. Anzi, data la loro importanza nel limitare la presenza di insetti di vario genere nell’ambiente, è importante curarle e alimentarle in maniera adeguata. 

Inoltre, considerando quanto vive una rondine (non più di 3 anni) è assolutamente necessario sostenerla nel caso ne venga trovata una piccola in difficoltà. 

Bisogna, tuttavia, fare attenzione. Talvolta i rondinini trovati per strada stanno imparando a volare. Prenderli e portarli a casa rischia di avere un effetto dannoso più che benefico sui piccoli di rondine. Per accertarsi che siano effettivamente soli e in difficoltà, è bene controllare se nei paraggi è presente qualche nido. Solitamente, infatti, i rondinini imparano a volare nei pressi del proprio nido. 


Fonti

Rischio estinzione Balestruccio – https://www.ideegreen.it/balestruccio-caratteristiche-nido-canto-118863.html

Lascia un commento