Cosa fare quando una maglia stinge?

La lavatrice è un elettrodomestico irrinunciabile nella vita di chiunque, ed un alleato prezioso nelle nostre case. Tuttavia, può diventare “pericolosa” per i nostri capi.

A chi, infatti, non è capitato nella vita di farsi scappare una maglia colorata in una lavatrice di capi bianchi, e sbagliare clamorosamente un bucato?

La tua biancheria è uscita giallina dalla lavatrice, oppure velata di rosa o di azzurrino… che fare? 

O forse la tua maglia preferita si è stinta, perdendo il suo colore brillante, o peggio si è riempita di chiazze irregolari

O ancora, quel jeans di marca pagato un sacco – che ti sei fidata a mettere assieme ad altri capi – ti ha “tradito” rovinando il resto del tuo bucato?

A questi piccoli disastri domestici puoi rimediare, a patto di conoscere i trucchi giusti!

In questo articolo cercheremo di spiegarti tutti i piccoli rimedi e cosa bisogna fare quando una maglia stinge.

Come sbiancare i vestiti che hanno preso colore?

La prima cosa da fare è agire con tempestività, perché più il capo asciuga, più il colore si fissa, più è difficile riportarlo al colore bianco. 

Se l’etichetta del capo lo permette, puoi usare la candeggina, oppure o un altro smacchiatore specifico per i tessuti bianchi. 

Metti il capo in ammollo in una bacinella con 60 ml di candeggina sciolta in 4 litri di acqua, e lascia il capo a bagno per mezz’ora, facendo attenzione a che la soluzione ricopra bene tutti i capi. 

Dopo l’ammollo, puoi procedere a sciacquare il capo in acqua fredda e lavarlo nuovamente rimettendolo in lavatrice, eseguendo un ciclo completo. 

Puoi anche usare dell’aceto bianco al posto della candeggina. In questo caso versane 240 ml nella bacinella con 4 litri d’acqua, e procedi allo stesso modo. 

Come lavare una maglia che perde colore?

Per evitare che la tua maglia perda colore e rovini il bucato, puoi programmare un ciclo di lavaggio rapido, a freddo, senza detersivo, mettendo un bicchiere di aceto nella lavatrice.

Oppure puoi mettere il capo in una bacinella, versare un po’ di aceto in acqua a temperatura ambiente e lasciare in ammollo per un paio d’ore.  

Un vecchio rimedio della nonna consiste nel mettere in ammollo il capo in acqua fredda e sale grosso per mezz’ora. 

In tutti questi casi il colore sarà fissato e non perderà nei lavaggi successivi.

Come togliere le macchie di colore stinto su capi colorati?

Ci sono diverse soluzioni da adottare per togliere le macchie di colore stinto su capi colorati.

Si può mettere il capo in ammollo con una soluzione composta da 1 bicchiere di aceto per 2 litri di acqua, lasciando agire per un’ora, a cui seguirà un risciacquo con acqua e sale grosso e l’asciugatura all’aria ma non al sole.

L’ammollo del capo può essere fatto anche in una soluzione di acqua fredda ed ammoniaca, nella proporzione di sei parti di acqua ed una di ammoniaca.

Infine si può usare un mix di latte freddo e limone, immergendo il capo in una bacinella di latte per almeno mezz’ora e poi sfregando con delicatezza con uno straccio imbevuto di succo di limone. 

Infine puoi ricorrere al sapone di Marsiglia: prendi dell’acqua bollente e fai bollire all’interno il sapone, poi travasa il liquido in una bacinella e immergi il capo macchiato. 

Come trattare i capi che stingono?

La prima cosa da fare è leggere l’etichetta per evitare errori. 

Un consiglio valido può essere quello di lavare i capi singolarmente.

Inoltre si può fare un passaggio manuale che precede il lavaggio nella macchina, mettendo in una bacinella capiente il capo e aggiungendo aceto di vino bianco e acqua a temperatura ambiente, lasciando il tutto in ammollo per due o tre ore. 

Venti trucchi per salvare i tuoi vestiti

Ci sono tanti piccoli trucchi che puoi adottare sia per avere un bucato perfetto, senza bisogno di acquistare prodotti costosi, ma utilizzando ciò che hai già a casa, sia per rimediare a piccoli disastri e fastidiosi inconvenienti domestici.

Per rimuovere macchie ostinate, sbiancare la tua biancheria ingiallita, ravvivare il colore della tua maglia preferita, togliere i segni del ferro da stiro, ammorbidire la lana che pizzica, e tanto altro, guarda qui sotto. 



Domande correlate

Come fare per non far stingere i capi colorati?

Quando acquisti un capo colorato devi adottare qualche rimedio e accortezza in più per evitare che stinga.

Un ammollo di qualche ora in acqua tiepida e mezzo bicchiere di aceto può essere la soluzione per fissare il colore ed evitare disastri. 

Risciacqua poi con acqua e sale grosso, e fai asciugare all’aria ma non al sole.

Acqua e sale grosso fissano i colori e li rendono più brillanti.

Non cantare vittoria dopo il primo lavaggio, ma abbi cura di lavare questi capi “a rischio” a mano e separatamente dagli altri capi, perché potrebbero stingere ancora dopo la prima lavatura.

Come non far scolorire i capi?

Esiste un sistema valido per non far scolorire i tuoi capi ed è un’operazione che si fa prima del primo lavaggio.

Basta mettere gli indumenti che scoloriscono in acqua, in ammollo, con un cucchiaino di acido borico in polvere per ogni due litri d’acqua. 

Ricorda di non mescolare mai indumenti di colori diversi!

Come togliere lo scambiato dai vestiti?

È sempre spiacevole accorgersi che un indumento ha perso colore e che il colore si è trasferito su un altro capo.

Per evitare che il danno diventi permanente, non mettere MAI capi nell’asciugatrice, perché in tal caso il colore si fisserebbe. 

Una regola sempre valida è quella di leggere prima tutte le etichette dei vestiti, e solo in un secondo tempo decidere qual è il metodo migliore per rimuovere il colore o le macchie.

In caso di macchie persistenti, pretrattale con un prodotto per sporco difficile, ad esempio un detersivo liquido per bucati molto sporchi. 

Poi diluisci in acqua lo smacchiatore in polvere, seguendo le istruzioni dell’etichetta e metti gli indumenti a bagno in questa soluzione.

Lava di nuovo in acqua fredda

Come togliere le macchie di altri colori?

Ti sveliamo un vecchio trucco usato dalle nostre nonne per togliere le macchie di altri colori: basta lasciare il capo in ammollo nel latte freddo per una mezz’oretta e poi strofinare con un vecchio spazzolino da denti o una spugnetta morbida, intrisa di succo di limone

Il succo di limone è infatti un ottimo schiarente

Termina con un lavaggio in lavatrice in acqua tiepida.

Come togliere il rosa dai vestiti?

La tua biancheria è diventata rosa, a causa di un capo rosso che hai dimenticato in lavatrice e che ha perso colore, tingendo tutto il bucato?

Niente paura: ti basterà immergere i capi macchiati per otto ore in una soluzione di candeggina e acqua fredda e poi ripetere nuovamente il lavaggio in lavatrice. 

L’importante è fare questa operazione il prima possibile e soprattutto non lasciare che i capi si asciughino senza aver rimosso il colore.

Come fissare il colore di un capo che stinge?

Per evitare che un capo perda il suo colore, puoi fare un trattamento col sale grosso, prima di lavarlo.

Riempi una bacinella con 3 litri di acqua fredda e aggiungi 3 cucchiai di sale grosso

Immergi con cura il capo e lascialo in ammollo per circa 30 minuti. Al termine risciacqua e procedi al lavaggio come di consueto.

Come fissare il colore sulla pelle?

Per tingere la pelle di nero, puoi usare dell’aceto e dei chiodi arrugginiti, ottenendo così un colore scuro duraturo, in maniera economica.

Questa tinta naturale si ottiene se la pelle è tinta con colori vegetali.

Come togliere le macchie con il bicarbonato?

Il bicarbonato è un rimedio efficacissimo per togliere le macchie e sbiancare i tessuti ingialliti in maniera naturale.

Strofina direttamente sulla macchia un composto fatto con un cucchiaio di bicarbonato di sodio e il succo di mezzo limone.

Lascia agire per circa mezz’ora e poi risciacqua.

Come fare tornare bianchi i capi?

Procurati una bacinella di acqua calda dove verserai tre cucchiai di bicarbonato e dell’aceto, e lascia il tuo capo da smacchiare a bagno. 

Come si smacchia il colore?

Se si tratta di macchie particolarmente difficili occorre tamponare la macchia con del latte freddo e lasciare il capo in ammollo molte ore in acqua salata

Dopo si può procedere al risciacquo e al lavaggio con acqua fredda.

Come rimediare a un lavaggio sbagliato?

I rimedi e i consigli per smacchiare un bucato sbagliato sono tanti.

Ma se nessuno funziona, non ti resta che colorare il capo che ti si è irrimediabilmente macchiato o stinto in un tono molto più scuro, ricorrendo ai prodotti per tingere i tessuti che si trovano in commercio.

Come togliere il rosa della candeggina?

Per togliere il rosa della candeggina aggiungi una tazza di aceto nel lavaggio o in lavatrice.

Se la macchia rosa persiste, immergi il capo in una bacinella contenente una soluzione fatta di acqua e aceto per tutta la notte

Come coprire una macchia di candeggina su un pantalone nero?

La candeggina ti ha irrimediabilmente rovinato un indumento, lasciandovi una antiestetica macchia?

Non ti resta che ricorrere ai pennarelli per tessuti che si trovano in commercio e che ti aiuteranno a colorare la macchia.

Non avere fretta di riporre il tuo capo e fai asciugare l’inchiostro per almeno 24 ore.

Come eliminare le macchie di candeggina?

Se le macchie di candeggina sono fresche puoi ricorrere subito ad uno smacchiatore specifico che lascerai agire per qualche minuto.

Poi fai bollire il capo macchiato in una pentola con acqua e detersivo per circa 15 minuti. 

Al termine dell’operazione sciacqua il tessuto con aceto bianco e acqua fredda.

Come lavare i capi colorati la prima volta?

  • Prendi il capo colorato e mettilo in ammollo in una bacinella piena d’acqua con un bicchiere d’aceto bianco o con tre cucchiai di sale grosso da cucina. 
  • Lascia riposare due ore. 
  • Poi sciacqua il capo con acqua fredda. 

Come fissare il colore con l’aceto?

Per fissare il colore del tuo capo utilizzando un rimedio naturale puoi riempire una bacinella con acqua fredda e quattro cucchiai di aceto bianco.

Immergi il tuo capo avendo cura che sia ricoperto completamente e lascia in ammollo per almeno tre ore.

Come lavare le lenzuola la prima volta?

Quando acquisti delle nuove lenzuola per il tuo letto, una buona regola igienica può essere quella di lavarle, anche per togliere loro quel fastidioso senso di rigidezza.

Dunque per il primo lavaggio delle tue nuove lenzuola, procedi così:

  • riempi una bacinella di acqua fredda e versa del sale grosso in queste quantità: due pugni di sale per ogni lenzuolo e uno per ciascuna federa
  • immergi completamente le lenzuola e lasciale in ammollo per otto ore
  • sciacquale con cura e stendile ad asciugare

Come fissare la pittura acrilica su stoffa?

I colori acrilici su stoffe e tessuti possono essere fissati grazie al calore del ferro da stiro; accertati però che la stoffa tolleri le alte temperature che il ferro da stiro raggiunge.

Come fare per non far scolorire i jeans?

Tradizionalmente i jeans sono in tessuto denim, un misto di cotone e lino che tende a perdere facilmente il colore, specie al primo lavaggio.

Per evitare che i tuoi jeans scoloriscano, e per mantenere il loro colore brillante nel tempo, ci sono alcune cose che puoi fare.

Al momento del loro primo lavaggio, imposta un programma di lungo risciacquo in lavatrice, in modo che non stingano sulla pelle o dove ti siedi.

In seguito, osserva queste semplici regole:

  • lava i tuoi jeans al rovescio, in modo che le fibre esterne del tessuto non sfreghino sulle pareti della lavatrice e non siano a contatto diretto con il detersivo
  • prediligi lavaggi delicati e a temperature molto basse, per proteggere il colore, in quanto l’acqua calda ammorbidisce le fibre e facilita la perdita del colore 

Se i tuoi jeans sono già scoloriti prova a lasciarli in ammollo per circa sei ore in acqua fredda, con un bicchiere di aceto e del sale grosso da cucina; sale e aceto aiutano a fissare il colore dei tuoi jeans.

Infine, usa l’aceto al posto dell’ammorbidente. È un ottimo rimedio per mantenere più a lungo il colore.

Poi ricorda che potrai sempre rinnovare il colore dei tuoi jeans acquistando un prodotto specifico per tingere i tessuti.

Come fare per non far mischiare i colori in lavatrice?

Per ottenere ottimi risultati e non rischiare di rovinare i tuoi capi, vi sono alcuni semplici accorgimenti da tenere a mente per non mischiare i colori in lavatrice.

Tieni separati i bianchi e trattali sempre suddividendoli anche in base al materiale.

Ad esempio per le lenzuola di cotone puoi impostare un lavaggio a 60°C, mentre i capi delicati vanno lavati a freddo. 

Anche i neri vanno lavati a parte, in quanto facilmente possono perdere colore e macchiare gli altri capi.

Anche in questo caso la temperatura dipende dal tipo di tessuto. Più è delicato, più la temperatura deve essere bassa.

Per quanto riguarda i colorati, vale la stessa regola della temperatura.

Lascia un commento