Come si accende la macchina?

Far partire la vettura dovrebbe essere la cosa più facile del mondo. Eppure non è così scontata.

Ci sono un sacco di persone che ogni tanto incappano nell’errore di far spegnere il motore o addirittura di far ingolfare la macchina: i frettolosi, i distratti… non sono solo i neopatentati che potrebbero avere una qualche (piccola) giustificazione.

È il caso di ripassare: come si accende la macchina?

Come fare una partenza perfetta con l’auto?

Una partenza a regola d’arte richiede calma (una virtù che non tutti possiedono), precisione nelle impostazioni ed esercizio. Insomma, ci vuole tempo e una certa pratica.

A questo si aggiunge il fatto che non sempre si parte da una situazione vantaggiosa, come ad esempio l’auto parcheggiata in piano o con una miriade di spazio intorno.

Se la partenza è in salita o in discesa è necessaria una perfetta padronanza del veicolo.

E che dire se si deve riavviare la macchina in mezzo al traffico perché l’abbiamo fatta fermare inavvertitamente? In questo caso il sangue freddo è d’obbligo.

La macchina si fa partire sempre allo stesso modo?

No. Quando devi far partire una macchina che non è tua devi considerare la tipologia del motore e il tipo di trasmissione.

Partire con un’auto a benzina non è la stessa cosa di un’auto diesel, avere il cambio manuale non è come averlo automatico. E che dire delle auto elettriche, plug-in e ibride?

Le auto di una certa età hanno ancora la chiave d’accensione e il loro meccanismo di avviamento deve rispettare certe regole. Le vetture più moderne hanno invece il pulsante di start e l’accensione elettronica.

L’evoluzione della tecnologia applicata alle auto ci semplifica la vita e continuerà a farlo anche in futuro. Tuttavia sapere come usare freni, frizione, acceleratore e marce è ancora alla base di un’accensione dell’auto perfetta.

E imparare ad accendere l’auto (e a partire) anche con una macchina più vecchia ti darà modo di ampliare la tua esperienza per poter guidare con tutte le tipologie di veicoli senza problemi.

Cosa devo fare prima di far partire l’auto?

Come guidare una macchina e soprattutto come farla partire è la prima cosa che ci hanno insegnato alla scuola guida.

L’istruttore ci ha mostrato come eseguire tutta una serie di operazioni preliminari che si deve imparare a memoria e mettere in atto ogni volta che si sale sull’auto.

Sembrano operazioni banali ma sono tutte cose che garantiscono la nostra sicurezza, quella dei passeggeri e anche quella degli altri automobilisti e dei pedoni che si trovano nei pressi della nostra auto.

Sei pronto? Partiamo!

  • Regola il sedile

Se non è l’auto che usi abitualmente, appena ti siedi al posto di guida regola il sedile. Le gambe, le braccia e la posizione seduta devono essere alla distanza giusta.

  • Regola gli specchietti

Regola gli specchietti retrovisori, sia quello all’interno dell’abitacolo che i due laterali esterni: la visuale nel suo insieme è fondamentale prima della partenza.

Se non attui queste semplici misure di sicurezza sei costretto a farlo dopo, ma ricorda che conviene fermarsi in un posto sicuro, piuttosto che fare le regolazioni in movimento.

  • Metti il freno a mano

Se hai la macchina con il cambio manuale, per non far muovere la vettura usa il freno a mano. Fai anche attenzione a non causare movimenti imprevisti e improvvisi dovuti al rilascio della frizione.

Assicurati che la macchina non abbia una marcia inserita prima di accenderla, perché se fai girare la chiave – e non hai schiacciato la frizione – la macchina potrebbe fare uno scatto in avanti (o indietro se hai inserito la retromarcia), causando danni alle vetture, alle persone o alle cose che sono intorno a te.

Come partire correttamente con l’auto


Domande frequenti

Come si accende l’auto?

Dopo aver sistemato il sedile e gli specchietti sei finalmente pronto per partire. Non ti resta che girare la chiave e via.

Assicurati che il cambio sia in folle, poi schiaccia il pedale della frizione e quello del freno.

Se la macchina si trova in pendenza attiva il freno a mano (se hai un’auto di nuova generazione con accessione elettronica e freno a mano pneumatico, questo potrebbe inserirsi automaticamente).

Infine gira la chiave nel blocchetto dell’accensione. Hai due step:

  • il primo in posizione “Acc” attiva gli accessori (come la radio e altri accessori elettrici)
  • il secondo in posizione in “On” attiva il motorino d’avviamento

Rilascia la chiave non appena avrai raggiunto il punto di accensione e senti partire il motore (nota che se continui a tenere girata la chiave dopo la messa in moto, puoi causare danni agli ingranaggi del motorino d’avviamento. Quando accade senti un suono stridulo di sfregamento).

A questo punto

  • metti la prima marcia
  • metti la freccia per segnalare la tua immissione sulla carreggiata
  • togli il freno a mano o il piede dal pedale del freno
  • inizia a dare gas sul pedale dell’acceleratore (leggermente) e contemporaneamente allenta la pressione sulla frizione finché non hai sollevato il piede.

In questa manovra devi essere in grado di sentire il punto di stacco. Se alzi troppo velocemente il piede dalla frizione e non hai dato gas per alzare man mano il numero di giri, la macchina sobbalzerà spegnendosi.

Come faccio a partire con il cambio automatico?

Le auto dotate di cambio automatico non hanno il pedale della frizione.

Per partire bisogna posizionare la leva del cambio sulla posizione P o N (P sta per “parking” con freno a mano inserito; N sta per “folle”).

Questa operazione ha scopo di sicurezza che impedirà all’auto di accendersi se la leva del cambio non fosse in una di queste due posizioni.

Perché l’auto non parte?

Se il motore macchina non si avvia vuol dire che le impostazioni di partenza non sono correttamente osservate oppure che c’è qualche inconveniente.

  • Il bloccasterzo è inserito

Se la chiave non si muove oltre la prima tacca di accensione e il volante non è libero di girare vuol dire che c’è il bloccasterzo inserito.

Per sbloccarlo basta muovere leggermente a destra e sinistra il volante finché la chiave non è libera di girare.

  • Fa freddo

In condizioni di freddo rigido l’accensione su vetture di vecchia generazione con carburatori potrebbe essere difficoltosa: si può ovviare dando qualche colpo di gas a vuoto sul pedale dell’acceleratore immettendo così un po’ di benzina all’interno della camera di scoppio del motore.

  • Il motorino di avviamento non gira

In questo caso potrebbe essere un problema della batteria scarica. Per verificare basta accendere il quadro o le luci: se queste sono deboli o mancano del tutto è proprio la batteria che va cambiata o ricaricata. Un avvio di energia è possibile utilizzando i cavi tra due vetture.

Lascia un commento