Come sciogliere il cioccolato e non farlo solidificare?

Alzi la mano chi ama il cioccolato!

Il cioccolato è uno dei cibi più amati e utilizzati per creare dolci meravigliosi.

Ci sono tanti modi per usare il cioccolato in cucina.

Spesso, nelle ricette è necessario far sciogliere il cioccolato.

Si possono fare creme, glasse e deliziosi cioccolatini.

Ma come sciogliere il cioccolato e non farlo solidificare?

Come Sciogliere Il Cioccolato E Non Farlo Solidificare

Per prima cosa, è fondamentale fondere il cioccolato nel modo corretto.

Per facilitare il processo, è meglio tagliare il cioccolato a pezzettini piuttosto piccoli; in questo modo si scioglierà più velocemente.

Poi si può sciogliere il cioccolato nel forno a microonde, in un contenitore adatto.

Dopo pochi secondi alla massima potenza, estrarre il contenitore e mescolare il cioccolato, controllando che sia ben sciolto.

Se invece si preferisce sciogliere cioccolato a bagnomaria è importante assicurarsi che nel cioccolato non finiscano né acqua né vapore, perché altrimenti si formerebbero dei fastidiosi grumi.

Una volta sciolto il cioccolato, possiamo procedere alle varie preparazioni, seguendo la ricetta.

Ma se non vogliamo che il cioccolato fuso torni solido, cosa dobbiamo fare?

Non appena abbiamo sciolto il cioccolato a bagnomaria o nel microonde, dobbiamo continuare a mescolarlo.

Mentre lo mescoliamo, per mantere la consistenza liquida, dobbiamo anche aggiungere un altro liquido (come acqua o caffè), panna oppure del burro.

La proporzione è di circa un cucchiaino extra ogni 60 grammi di cioccolato.

Se notiamo che il cioccolato tende comunque a risolidificarsi, possiamo aggiungere ancora un po’ di liquido (o di burro o panna) un po’ alla volta, fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Se il cioccolato fuso presenta dei grumi o ha una consistenza vischiosa, probabilmente è entrato in contatto con dell’acqua o del vapore durante il processo di riscaldamento e sciogliemento,

Come risolvere questo problema?

Sembra incredibile, ma basta aggiungere un po’ di acqua tiepida (qualche cucchiaino) e mescolare il cioccolato: in poco tempo tornerà liscio e senza grumi.

Domande Frequenti

Come sciogliere il cioccolato bianco Benedetta Rossi?

Per sciogliere il cioccolato bianco come insegna Benedetta Rossi, prendi una ciotola che può andare nel microonde.

Metti all’interno il cioccolato bianco a pezzetti e riscalda il tutto nel microonde per 40 secondi alla temperatura minima.

Estrai la ciotola e mescola il cioccolato, che sarà così perfettamente liquido.

Come mantenere cremoso il cioccolato fuso?

Se vuoi mantenere cremoso il cioccolato fuso e impedire che si solidifichi, puoi aggiungere della panna, del burro o un liquido a scelta tra caffè, latte o acqua.

Il rapporto consigliato è di un cucchiaio di aggiunta ogni 60 grammi.

Se vuoi una consistenza ancora più liquida, puoi aggiungere ulteriore liquido, burro o panna.

Come rendere più liquido il cioccolato fondente?

Per rendere più liquido il cioccolato fondente prima di tutto lo devi far sciogliere.

Se ti chiedi come sciogliere il cioccolato fondente va bene sia il classico metodo a bagnomaria sia il microonde.

Per mantenere più liquido il composto che ottieni, puoi aggiungerci un po’ di latte, acqua, caffè, burro o panna.

Come non far solidificare il cioccolato sciolto?

Se vuoi far solidificare il cioccolato che hai precedentemente sciolto puoi metterlo in frigorifero o in freezer.

Ovviamente in frigo occorrerà più tempo perché si solidifichi rispetto al freezer.

Le tempistiche dipendono anche da quanto è spesso il cioccolato che vogliamo far solidificare (se per esempio stiamo producendo cioccolatini o strati di cioccolato più sottile).

Come si fa a mantenere il cioccolato liquido?

Per mantenere il cioccolato al latte, fondente o bianco allo stato liquido basta aggiungere un po’ di latte, acqua, caffe, burro o panna dopo aver fatto sciogliere il cioccolato.

Se vogliamo fare una copertura al cioccolato o una glassa, forse è il caso di non aggiungere liquidi ma solo un po’ di burro, altrimenti il cioccolato rimarrebbe troppo liquido.

Come si fa a rendere lucido il cioccolato?

Il metodo più “complicato” per rendere lucido il cioccolato fuso è utilizzare la tecnica del temperaggio

Gli elementi che compongono il cioccolato hanno punti di fusione diversi, quindi per amalgamarli bene ed evitare che si formino patine, grumi e opacità vanno mescolati a diverse temperature.

Per eseguire un temperaggio perfetto è essenziale avere un termometro da cucina.

Se non abbiamo il tempo di temperare il cioccolato, però, si può anche ricoprire il cioccolato con una glassa con zucchero, miele o glucosio.

Come sciogliere cioccolato indurito?

Per sciogliere il cioccolatoidurito si può scaldare direttamente a bagnomaria in un pentolino oppure in microonde, all’interno di un contenitore adatto. 

Non scaldate troppo a lungo il cioccolato mescolatelo con delicatezza finché non raggiunge la consistenza desiderata.

Come togliere i grumi dal cioccolato fuso?

Se nel cioccolato si sono formati dei grumi probabilmente è perché lo abbiamo scaldato troppo o perché si è infiltrata un po’ di acqua.

Per risolvere il problema si può provare a mescolare molto energicamente il cioccolato fuso e contemporaneamente aggiungere un pochino di acqua calda o comunque tiepida.

Come fare una scritta con il cioccolato fuso?

Per fare una scritta con il cioccolato fuso basta inserirlo in una sac à poche, oppure crearne un foglio di carta forno o sacchetto di plastica rigida, a cui taglieremo un angolino dopo aver formato un cono.

Come si fa per non far solidificare il cioccolato?

Per evitare che il cioccolato, dopo essere stato fuso, torni allo stato solido si possono aggiungere un po’ d’acqua, caffè, latte, burro o panna.

Inoltre va mescolato con cura dopo lo scioglimento.

Come rendere più fluido il cioccolato bianco?

Per rendere più fluido il cioccolato bianco si può aggiungere un goccio di latte,  di acqua, di burro o di panna alla ciotola in cui lo stiamo mescolando

Come si fa a sciogliere il cioccolato bianco?

Per sciogliere il cioccolato bianco basta farlo a pezzettini piccoli e inserirlo in una ciotola.

Poi, per fonderlo, possiamo sia metterlo in microonde per 20-30 secondi (alla temperatura più bassa) sia scioglierlo a bagno maria.

Come rendere più fluido il cioccolato fondente?

Per rendere più fluido il cioccolato fondente, una volta fuso possiamo aggiungere alla ciotola un po’ di olio o di burro (anche di cocco).

Come far raffreddare il cioccolato?

Il cioccolato fuso si può raffreddare sia a temperatura ambiente (ma ci potrebbe volere molto, e durante la stagione calda non funzionerebbe) sia all’interno del frigorifero o del freezer.

La cosa importante è non creare uno shock termico, quindi prima di inserire il cioccolato in frigo si dovrebbe mescolare con cura per abbassare il più possibile la temperatura.

Quanto tempo ci vuole per solidificare il cioccolato?

Una volta messo in frigorifero, il cioccolato impiega almeno 30 minuti per cristallizzare e tornare solido.

Si consiglia di controllare a più riprese, fino al raggiugimento della consistenza desiderata.

Come non far diventare bianco il cioccolato?

La patina bianca che a volte si forma sul cioccolato non è di per sé pericolosa, infatti indica che i grassi presenti nel cioccolato si sono separati dal resto del composto e sono “affiorati” in superficie.

Per evitare che questo accada è meglio non conservare il cioccolato troppo a lungo.

Come si conserva il cioccolato fuso?

Il modo migliore per conservare il cioccolato fuso è avvolgerlo con carta forno o pellicola trasparente in un ambiente asciutto, al riparo dalla luce e con una temperatura compresa tra i 10 e i 15 gradi.

Lascia un commento