Come nasce una legge?

L’approvazione di una nuova legge ordinaria può essere una procedura molto complessa. Il sistema legislativo italiano, infatti, passa per alcune fasi essenziali al perfezionamento della legge proposta. L’organo preposto all’approvazione delle leggi è il Parlamento, che, tramite commissioni permanenti e assemblee, vaglia le proposte legislative e le mette al voto per renderle esecutive oppure, in caso non rispecchino determinati requisiti, modificarle o respingerle.

Il procedimento può sembrare complicato da capire, ma andando avanti a leggere si chiariranno alcuni punti. Vogliamo scoprire insieme come nasce una legge?

Quali sono le fasi di legge?

Come già accennato nell’introduzione, il sistema legislativo italiano prevede più fasi per l’approvazione di una nuova legge ordinaria.

Le fasi dell’iter legislativo sono le seguenti:

  1. Fase dell’iniziativa
  2. Istruttoria
  3. Promulgazione
  4. Pubblicazione

Iniziativa di legge

Il momento iniziale è dato dalla proposta di legge, che viene presentata a una delle due Camere del Parlamento. Questa iniziativa può essere effettuata dal Consiglio dei ministri, dal singolo parlamentare, dai consigli regionali o dal Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro. Anche il popolo, tramite un corpo elettorale di almeno 50’000 elettori, può presentare una proposta di legge.

La struttura del progetto di legge deve essere formata da un titolo e da un elenco di norme ordinato in articoli. La proposta verrà poi sottoposta all’attenzione di una delle commissioni permanenti preposte.

A questo punto, il Presidente può stabilire la sede in cui il progetto di legge può essere esaminato:

  • Sede referente: in questa sede il testo della legge viene discusso, modificato, approvato, per poi passare all’Assemblea per il dibattito e l’approvazione definitiva.
  • Sede redigente: la Commissione selezionata per questa sede deve esaminare e deliberare i singoli articoli del progetto di legge.
  • Sede deliberante: in questo caso la Commissione può approvare gli articoli, rendendo superfluo l’esame del provvedimento da parte dell’Assemblea.
  • Sede consultiva: la Commissione esprime solamente un parere sul testo della legge, per poi passarlo a un’altra commissione specifica che lo esamini.

Esame, discussione e approvazione della legge

Come l’iniziativa di legge, anche questa fase passa per più step:

  • Istruttoria: una volta esaminato il progetto di legge in sede referente, la commissione stabilisce se trattare la legge insieme ad altri progetti, abbinandoli e facendone un testo unico nella relazione da presentare all’Assemblea.
  • Consultazione: se il progetto di legge riguarda più aree di competenza, è possibile consultare altre commissioni per avere un parere più completo. Durante questa fase, possono essere presentati degli emendamenti, cioè delle proposte di modifica date da opinioni e dati ritenuti necessari alla stesura definitiva.
  • Incarico: un relatore riceve mandato per presentare la proposta all’Assemblea.
  • Discussione: avviene in sede parlamentare, con l’intervento del rappresentante del Governo e dei deputati sul provvedimento di legge. Dopo avere esaminato tutti gli articoli e votato gli eventuali emendamenti, si può passare all’approvazione del testo di legge.
  • Approvazione: per poter essere pubblicata, la Camera dei Deputati e il Senato devono approvare in toto e firmare la legge così com’è scritta. Qualora una delle due camere effettui una modifica, il testo deve essere necessariamente ri-esaminato da entrambe le parti, fino a ottenere l’approvazione definitiva.

Promulgazione

Una volta avallata la legge, essa deve passare per la fase di promulgazione entro al massimo trenta giorni.

La promulgazione è quell’atto per cui il Presidente della Repubblica attesta che una legge è stata approvata da entrambe le Camere. Così facendo ne accetta la pubblicazione, a meno che non decida di inviarlo nuovamente alle Camere per ulteriori modifiche. Tale manovra, però, deve necessariamente essere motivata e non può essere effettuata per più di una volta.

Pubblicazione

Questa è la fase finale, in cui nasce la legge a tutti gli effetti. Il testo viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, riportando la data del decreto di promulgazione, e diventa effettiva nel giro di 15 giorni.


Fonti:

Lascia un commento