Come eliminare velocemente un livido?

Basta poco: una botta, una caduta rovinosa o un piccolo colpo ed eccolo che appare: un livido!

A volte ci succede in zone del corpo che possiamo facilmente nascondere, come le cosce.

Altre volte, invece, i lividi si mostrano nei punti più in vista e non è sicuramente un piacere andare in giro con un ematoma.

Ma quand’è il caso di preoccuparsi? E come si può eliminare velocemente un livido?

Come fare ad assorbire un ematoma?

La tecnica migliore per far assorbire un ematoma è sicuramente la crioterapia.

Questa terapia, nonostante il nome, è semplice, banale e immediata. Si tratta di applicare del ghiaccio sulla zona interessata.

Infatti il ghiaccio favorisce la vasocostrizione dei nostri vasi sanguigni. Questo effetto limita la fuoriuscita di sangue dai vasi lesionati. Perciò si ha una riduzione dell’ematoma.

È importante non esporre direttamente il ghiaccio sulla pelle nuda

Quando un ematoma è pericoloso?

Il più delle volte un ematoma è una risposta ad un urto o una forte botta. Per questo non deve essere fonte di preoccupazioni.

Ad ogni modo, qualora l’ematoma non scomparisse nell’arco di 10 giorni o due settimane, è il caso di allertare subito il medico di famiglia.

Così come nei casi in cui l’ematoma cresca, si sposti o sia rosso, gonfio e caldo per troppi giorni di seguito.

In quanto tempo un livido va via?

I lividi sono tumefazioni dovute ad una botta contro un oggetto, che sia il pavimento o un ostacolo.

Queste manifestazioni cutanee seguono un preciso percorso, cambiando di colore fino a scomparire.

I lividi tendono a risolversi nell’arco di massimo un mese. Solitamente in due o tre settimane scompaiono totalmente.

Come si fa a far andare via un livido?

L’arma migliore contro i lividi è sicuramente il ghiaccio.

Impacchi freddi sulla pelle interessata permette la vasocostrizione dei vasi sanguigni lesi. Ciò evita l’espansione dell’ematoma.

Oltre a ciò, il ghiaccio combatte il gonfiore, permettendo una minore importanza estetica del livido.

Infine, grazie al suo potere anestetizzante, il ghiaccio allevia il dolore, riducendolo.

Quando un ematoma non si riassorbe?

Nella maggior parte dei casi gli ematomi si riassorbono nell’arco di un paio di settimane.

Ad ogni modo, a volte potrebbe non succede. 

In particolare questo avviene quando il sangue rimane intrappolato in una sacca.

In questi particolari casi è richiesto un intervento medico. Infatti sarà necessario un drenaggio chirurgico per liberare il sangue e permettere il riassorbimento dell’ematoma.

Quanto ci mette un ematoma di una botta a sgonfiarsi?

Le contusioni possono presentarsi di diverso grado a seconda della botta subita.

In linea generale, le contusioni minori, definite di grado uno, impiegano anche pochi giorni, fino ad un massimo di 2 settimane, per guarire completamente.

Discorso diverso, invece, si applica per le contusioni moderate e gravi.

Infatti le contusioni di grado 2 e 3 richiedono anche fino a 6 settimane per guarire.

Come togliere i lividi dal viso?

Un livido sul viso è sicuramente poco piacevole, tanto quanto la causa che l’ha formato.

Il rimedio migliore per alleviare l’ecchimosi rimane sicuramente l’applicazione del ghiaccio o di un impacco freddo.

È importante mettere il ghiaccio nella zona interessata per almeno 15 minuti. Questa operazione va poi ripetuta ogni 2 o 3 ore soprattutto nel primo giorno conseguente alla botta.

Il ghiaccio aiuta a ridurre l’infiammazione, ad alleviare gonfiore e dolore ed in ultimo a guarire in fretta.

Come coprire i lividi sulle braccia?

È possibile mascherare la presenza di lividi sulle braccia attraverso l’utilizzo dei cosmetici. È importante però utilizzare quelli giusti.

Infatti quando il livido è violaceo o bluastro, quindi nei primi giorni, il correttore da utilizzare deve essere di tonalità gialla.

Quando invece l’ematoma è rossastro, il prodotto da applicare deve essere verde.

Quando invece ormai il livido è in via di guarigione, è più opportuno applicare correttori che vertono più verso il viola.

In ultimo, non per importanza, sopra al correttore dovresti stendere del fondotinta resistente all’acqua. Questo ti aiuterà a coprire al meglio il livido.

Quanto dura in media un livido?

L’evoluzione nel tempo del livido ti aiuta a capire quanto tempo manca al suo totale riassorbimento.

In linea generale possiamo dire che un livido, per scomparire, impiega all’incirca 2 settimane.

Inizialmente l’ematoma si mostrerà di colore blu-violaceo, mentre quando è in via di guarigione sarà verde-giallino.

Questo ti può aiutare a capire da quanto tempo hai il livido e quanto tempo manca prima che scompaia completamente.

Quanto tempo ci vuole per far scomparire un livido?

Prima che la pelle riacquisti la sua normale colorazione, dovrai attendere almeno due settimane.

Ciò che conta molto nell’apparizione del livido e nella sua durata è il grado della botta ma anche la crioterapia che applichi appena ti fai male.

Infatti se applichi del ghiaccio immediatamente dopo l’infortunio e continui a farlo ogni 2-3 ore, verosimilmente il livido sarà poco evidente e scomparirà più in fretta.

Come cambia il colore dei lividi?

I lividi nel tempo cambiano di colore. Questo loro cambiamento dipende da quanto tempo è passato dalla causa che l’hanno scatenati,

Il giorno immediatamente successivo alla botta e, quindi, alla comparsa del livido, questo sarà di colore viola scuro.

Ciò avviene perché il sangue si ossida.

Successivamente il livido vira verso il blu e resterà tale per alcuni giorni.

Passati i primi 6 o 7 giorni il livido inizierà a schiarirsi. Così assumerà una colorazione verdina e poi giallina, fino ad uniformarsi con il resto della pelle.

Come togliere i lividi dagli occhi?

Un occhio nero è sicuramente un’esperienza poco piacevole. E chiunque vorrebbe che scomparisse subito.

È importante, come per tutti i lividi, applicare in un primo momento molto ghiaccio e fare impacchi freddi nei primi giorni.

Passati questi primi giorni puoi provare ad applicare delicatamente degli impacchi tiepidi. È importante che questi siano tiepidi e non bollenti.

Questi impacchi aiuteranno ad aumentare il flusso sanguigno, così da favorire di più il riassorbimento dell’ematoma.

Come si possono togliere i lividi con il dentifricio?

A volte alcuni oggetti di uso comune come il dentifricio, possono avere un utilizzo non convenzionale.

Potresti applicare del dentifricio sul livido prima di andare a dormire. Questo può aiutarti a far riassorbire più velocemente l’ematoma.

Ti consiglio però di non mettere solo dentifricio sulla zona, bensì una miscela di dentifricio e lozione per la pelle. Questo perché il dentifricio rischia di disidratare eccessivamente la tua pelle.

Come coprire un livido sotto l’occhio?

La soluzione più semplice e sicuramente immediata per mascherare un livido sotto l’occhio è quella di indossare un gran bel paio di occhiali da sole.

Per quanto possa sembrare ridicolo, soprattutto se è buio o fuori non è bel tempo, si tratta di una soluzione pratica e ideale.

Infatti ricorrere ad un correttore o comunque a prodotti cosmetici finché il gonfiore non si attenua è davvero una pessima idea.

Inoltre, prima di applicare qualsiasi trucco sul livido, assicurati che non siano presenti dei tagli sulla pelle.


Fonti

Lascia un commento