Come avere una copia di un testamento pubblicato?

Con il decesso del testatore chiunque può fare richiesta di una copia conforme, e quindi di una copia autentica, del testamento olografo presso il Notaio rogante, previo pagamento dei diritti di copia. 

Se ti stai chiedendo come avere una copia di un testamento pubblicato, inoltre, devi sapere che al fine di ottenere il rilascio della copia è necessario indicare il numero di repertorio al Notaio. 

Questi, chiamato anche numero progressivo, serve per identificare e distinguere ciascun atto notarile

Chi può richiedere la copia di un atto notarile?

Essendo un atto pubblico, chiunque può far richiesta di una copia di un atto notarile, ma solo:

  • dopo il decesso del testatore 
  • previo pagamento dei diritti erariali
  • fornendo il numero di repertorio/progressivo dell’atto.

Tuttavia la legge pone l’esclusione per alcuni casi particolari, riscontrabili all’art. 743 del Codice di Procedura Civile. 

Chi può richiedere una copia di un atto notarile?

La copia di un atto notarile, come ad esempio quella riguardante un testamento pubblico, può essere richiesta da qualsiasi persona interessata e, pertanto, non bisogna essere eredi né titolari per godere di questi diritti. 

Alcuni casi di esclusione sono regolamentati dall’art. 743 del Codice di Procedura Civile. 

È necessario pagare i diritti erariali al Notaio rogante per ottenere la copia dell’atto. 

Quanto costa la copia di un atto notarile?

Il rilascio delle copie autentiche di un atto notarile, tanto in formato cartaceo quanto informatico, prevede i seguenti pagamenti:

  • 18€ per la copia conforme /27€ per la copia esecutiva 
  • 6€ di costo fisso per la ricerca dell’atto 
  • 1.50€ costo di scritturazione 
  • 16€ per 100 righe nel formato cartaceo /16€ forfait di bollo per supporto telematico. 

Il pagamento va effettuato tramite bonifico, o bollettino, all’archivio notarile

Come recuperare un atto notarile di compravendita?

In caso di smarrimento di un atto notarile, solitamente, possiamo recuperarlo presso il notaio che l’ha redatto. 

In casi particolari, come la cessata attività da parte del notaio, o il suo trasferimento presso un altro distretto notarile, dobbiamo far riferimento agli archivi notarili distrettuali con richiesta:

  • allo sportello
  • online e invio telematico
  • online e invio per posta o fax

 in alternativa presso l’Agenzia delle Entrate, mediante una semplice visura. 

Dove si vedono gli atti notarili?

Puoi farne richiesta al notaio rogante che ha redatto l’atto o, in caso di cessata attività o trasferimento presso altro distretto notarile, presso l’archivio notarile distrettuale nel quale operava il notaio ai tempi della stipula. 

Per trovare l’archivio competente, o lo studio di uno specifico notaio, il sito del Ministero della Giustizia mette a disposizione il servizio “Archinota” per la ricerca degli atti notarili. 

Come avere copia di un testamento pubblicato?

Se vuoi accedere alla copia di un testamento pubblicato, è necessario che ti rivolga al notaio che ha redatto l’atto pubblico. 

Devi fornire il numero di repertorio del suddetto, e pagare i diritti erariali. 

In casi inerenti la cessata attività del notaio, o il trasferimento dello stesso in altro distretto notarile, devi rivolgerti all’archivio notarile distrettuale competente. 

L’art. 743 del Codice di Procedura Civile indica quali sono i casi in cui non è consentito l’accesso all’atto. 

Chi può richiedere la copia di un atto notarile?

In quanto atto pubblico chiunque può richiedere un atto notarile, non solo gli eredi e i diretti interessati. 

In alcuni casi, come regolato dall’art. 743 del Codice di Procedura Civile, l’accesso agli atti non è consentito. 

Quanto costa testamento da notaio?

Il costo per redigere un testamento dal notaio può essere gratuito o costare un onorario pari a 500€ da corrispondere allo stesso notaio. 

Questa pratica è in assoluto la più sicura e garantisce che:

  • l’atto non vada perso
  • non possa essere occultato dal primo che ne viene a conoscenza
  • i legittimi eredi vengano informati non appena il notaio sia a conoscenza del decesso del testatore. 

Questi ultimi, poi, devono pagare il notaio per l’apertura dell’atto di successione. 

Chi avvisa il notaio della morte di un testatore?

È esclusivo compito degli eredi comunicare la morte del testatore al notaio. 

Nessuna istituzione pubblica, infatti, ha l’obbligo di fornire questa informazione al pubblico ufficiale. 

Come ottenere copia di un testamento pubblicato?

Puoi agevolmente fare richiesta al notaio che ha redatto l’atto, fornendogli il numero di repertorio, e sostenendo le spese dei diritti erariali da spettare al professionista. 

In caso di cessata attività, o trasferimento in altra sede distrettuale notarile, puoi rivolgerti all’archivio notarile di competenza.
In alternativa, è possibile rivolgersi al Network Catasto per rintracciare e ottenere una copia del testamento pubblicato. 

Come si fa a vedere un testamento pubblicato?

Per capire se è stato redatto un testamento, una delle soluzioni più efficaci è quella di rivolgerti al Registro generale dei testamenti

Grazie al Registro puoi scoprire se c’è o meno un testamento, tanto in Italia quanto all’estero e, se questi ha preso parte alla Convenzione internazionale di Basile, mediante il Registro generale è possibile chiedere allo Stato aderente il rilascio dell’atto testamentario. 

Chi può richiedere la copia di un atto notarile?

Il decesso di un testatore consente a chiunque ne sia interessato di richiedere una copia conforme di un atto. Pertanto questa possibilità non è concessa solo agli eredi o ai diretti titolari, ma anche ad altri soggetti interessati. 

Trattandosi di un atto pubblico è, per l’appunto, di pubblico interesse e fruizione. 

Solo alcuni casi specifici vincolano questa possibilità, secondo quanto stabilito dall’art. 743 del Codice di Procedure Civile. 

Dove vengono depositati i testamenti?

Dopo essere stato ricevuto dal notaio, il testamento viene inserito nel Registro generale dei testamenti. 

Il Registro si trova presso l’ufficio centrale degli archivi notarili, e quindi presso il Ministero della Giustizia. 

Come richiedere copia testamento pubblicato?

Per richiedere una copia del testamento dopo la pubblicazione, è importante fornire il numero provvisorio dell’atto al notaio rogante che ha redatto il testamento, e in alcuni casi all’archivio notarile competente o all’Agenzia delle Entrate, e pagare i diritti erariali al succitato notaio. 

Dove trovare testamento pubblicato?

La prima cosa da fare per trovare un testamento, sia esso pubblico, segreto od olografo, è rivolgersi al notaio che ha compilato l’atto. 

Nel caso in cui questi abbia cessato l’attività, o sia stato trasferito in un altro distretto notarile, è possibile fare richiesta all’archivio notarile distrettuale nel quale esercitava il suddetto notaio prima della cessazione e/o del trasferimento. 

Come si fa a sapere se c’è un testamento?

In caso non sappia se il “de cuius” (testatore) abbia lasciato un testamento o meno, in Italia come all’estero, ti basterà controllare sul Registro generale dei testamenti. 

In caso venga riscontrato in un Paese aderente alla Convenzione di Basilea, potrai chiedere il rilascio dell’atto testamentario. 

Chi avvisa il notaio della morte di un testatore?

Il compito di dare notizia al notaio della morte di un testatore spetta esclusivamente agli eredi. Nessuna istituzione pubblica ha l’obbligo di fornire tale informazione al pubblico ufficiale. 

Fonti

Lascia un commento